Sigaretta elettronica: nessun rilascio di nicotina

Sigaretta elettronica: nessun rilascio di nicotina

Le aziende produttrici sostengono che le sigarette elettroniche rilasciano modiche quantità di nicotina, la scienza sostiene invece il contrario, non ci sono tracce di quest'alcaloide in tali sigarette

da in Benessere, Fumo, Ipertensione, News Salute
Ultimo aggiornamento:

    sigarette-elettroniche-niente-fumo-e-nicotina

    Stanno avendo un grande successo le sigarette elettroniche, considerate delle vere alternative alle sigarette tradizionali che senza tropo togliere al gusto e al piacere della sigaretta, sono invece prive di quelle sostanze per lo più volatili e cancerogene per chi le aspira.

    La sigaretta elettronica infatti, non brucia, non contiene catrame, non emette cattivi odori, né fumo passivo e, come detto, sostanze cancerogene, tuttavia restava un dubbio alla Comunità Scientifica, ovvero, sapere se fosse vero quanto sbandierato dal produttori quando asseriscono che la sigaretta elettronica non rilascia nicotina, un alcaloide responsabile dei problemi alla salute per il suo effetto vasocostrittore e dunque capace di ripercuotersi sulla pressione arteriosa, sul funzionamento dell’apparato cardiovascolare, cerebrale etc.

    Oggi, alla luce dei risultati scientifici pubblicati sulla rivista Tabacco Control, parrebbe essersi fugato l’ultimo dubbio ancora in piedi a proposito della possibilità o meno che tali sigarette elettroniche potessero rilasciare la nicotina, tant’è che i ricercatori parlano della sostanza presente alla stregua di quanto si potrebbe aspirarne se si “fumasse” una sigaretta spenta.
    I ricercatori della Virginia Commonwealth University hanno sottoposto 16 persone a quattro differenti sessioni: in una dovevano fumare la loro marca di sigarette preferita, in altre due invece due tipi diversi di sigarette elettroniche e nell’ultima aspirare da una sigaretta spenta.


    E’ stato interessante osservare che misurando la quantità dell’alcaloide presente nel sangue si è visto che non v’era alcun quantitativo di nicotina in coloro che avevano fumato sigarette elettroniche o aspirato sigarette spente.
    “I consumatori hanno il diritto di aspettarsi che un prodotto che si sostiene rilasci un farmaco funzioni come promesso – ha spiegato Thomas Eissenberg, che ha coordinato lo studio – il nostro studio invece dimostra che non solo le sigarette elettroniche non rilasciano la quantità di nicotina promessa, ma non ne rilasciano affatto”.

    Tale risultato non soddisfa però i ricercatori, visto che i produttori di sigarette elettroniche spesso pubblicizzano i loro prodotti sostenendo di poter assicurare il rilascio della stessa quantità di nicotina alla stregua di quanto fanno i cerotti, ad esempio; questo potrebbe tramutarsi in uno svantaggio per chi vuol smettere di fumare, perché la disassuefazione al fumo di sigarette dovrebbe avvenire per gradi con quantitativi di nicotina, che crea dipendenza, a scalare nel tempo e, a quanto pare di comprendere, le sigarette elettroniche interverrebbero soltanto sulla dipendenza psicologica dalla sigaretta.

    447

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereFumoIpertensioneNews Salute
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI