NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Secchezza oculare: sintomi, cause e rimedi

Secchezza oculare: sintomi, cause e rimedi
da in Occhi, Oculistica
Ultimo aggiornamento: Martedì 21/04/2015 15:40

    secchezza oculare sintomi cause rimediSecchezza oculare: quali sono i sintomi, le cause e i rimedi? Il disturbo è noto con il termine scientifico più preciso di xerosi oculare. E’ una malattia che interessa l’occhio e che, in seguito ad un processo di degenerazione, determina una progressiva cheratinizzazione, arrivando a compromettere la visione. In sostanza si verifica una mancanza di secrezione di muco e una lacrimazione insufficiente. Tutto ciò non assicura il giusto grado di umidità all’interno dell’occhio.

    Sintomi

    I sintomi della secchezza oculare sono costituiti da una sensazione di fastidio, prurito ed infiammazione. Man mano che la malattia procede si avverte un affaticamento degli occhi, un bruciore e si ha difficoltà ad indossare le lenti a contatto.

    Si manifesta inoltre un’ipersensibilità alla luce, un ispessimento della congiuntiva e un offuscamento della vista. Si ha la sensazione come di avere della sabbia dentro l’occhio.

    Cause

    Le cause della secchezza oculare sono rappresentate soprattutto da un’insufficiente lacrimazione. L’occhio secco si ha in sostanza quando mancano le lacrime. D’altronde le lacrime sono molto importanti per assicurare all’occhio il giusto grado di umidità e per proteggerlo dalle infezioni. In molti casi si manifesta una secchezza oculare notturna.

    Ci sono dei fattori che entrano in gioco nella comparsa dell’occhio secco. Fra questi possiamo ricordare lo squilibrio della composizione delle lacrime, il diabete, le alterazioni della tiroide, la sclerodermia, la carenza di vitamina A, il lupus, gli interventi laser agli occhi, l’alterazione delle ghiandole lacrimali, oltre alla sindrome di Sjögren.

    Quest’ultima è una malattia infiammatoria cronica, che ha una base autoimmune. Consiste nella distruzione delle ghiandole esocrine, comprese quelle lacrimali.

    Ci sono dei fattori di rischio che accentuano il problema: inquinamento, fumo, età avanzata e uso di alcuni farmaci, come medicine per la cura dell’acne, pillola anticoncezionale, antidolorifici, antistaminici e antidepressivi.

    La secchezza oculare in gravidanza è diffusa ed è determinata dall’alto livello di estrogeni e di progesterone nel sangue.

    Rimedi

    I rimedi per la secchezza oculare sono costituiti dall’uso di sostituti lacrimali, come le lacrime artificiali monodose, che sono delle soluzioni utili per reidratare gli occhi. Queste sostanze possono essere usate anche a lungo, anche perché non contengono conservanti.

    E’ importante anche adottare uno stile di vita adatto, bevendo ogni giorno molta acqua, ricorrendo ad un umidificatore d’aria, usando occhiali per proteggere gli occhi sia dal vento che dal sole.

    Inoltre è opportuno evitare di stare in luoghi a contatto con il fumo o con la polvere e cercare di mantenere bassa la luminosità dei monitor, come quello del computer.

    Ci sono anche farmaci contro la secchezza oculare, a base di sostanze come il povidone, il fluorometolone, la nafazolina. Ci sono anche delle pomate per l’applicazione topica a base di paraffina, che servono per lubrificare l’occhio.

    Nel caso in cui la xerosi oculare dipenda da infezioni batteriche si ricorre agli antibiotici. Da non dimenticare i rimedi naturali, come un composto costituito da succo di limone, pomodoro e farina di lenticchie, l’applicazione di fette di cetriolo, il decotto a base di foglie di ricino, l’uso di olio di mandorle, gli impacchi caldi.

    Contro l’occhio secco sono utili anche alcune piante, come l’eufrasia e la camomilla, che servono ad idratare. Sono da considerare anche il ribes nero, l’ontano nero e la betulla contro le infiammazioni. Da ricordare che contro le irritazioni agli occhi è utile anche l’estratto di tamarindo.

    672

    PIÙ POPOLARI