NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Sclerosi multipla: linee guida per la ricerca con le staminali

Sclerosi multipla: linee guida per la ricerca con le staminali

Sono state approvate e pubblicate a livello internazionale le linee guida per la ricerca nel campo delle cellule staminali per il trattamento della sclerosi multipla: ci sono buone speranze

da in Cellule staminali, Malattie, News Salute, Ricerca Medica, Sclerosi multipla
Ultimo aggiornamento:

    Linee guida per la ricerca sulle staminali contro la sclerosi multipla

    Le cellule staminali vengono oggi invocate in più ambiti della medicina, come se potessero rappresentare la panacea di ogni male. Sembra, però, che almeno nel trattamento della sclerosi multipla, il ricorso al trapianto di cellule staminali possa rappresentare un traguardo importante.

    “A questo stadio della ricerca non si deve dichiarare che le cellule staminali sono una cura magica per la sclerosi multipla. E’, comunque, probabile che un giorno svolgeranno un ruolo importante nel trattamento della malattia”. A dirlo è il professor Gianvito Martino, dell’Istituto Scientifico San Raffaele di Milano in Italia e membro del Comitato Scientifico della FISM – Fondazione Italiana Sclerosi Multipla, tra gli autori di un importante documento che traccia le linee guida in tema di staminali e sclerosi multipla.

    Il documento, scritto e approvato a livello internazionale e pubblicato negli scorsi giorni sulla rivista scientifica Nature Reviews Neurology “, vuole rappresentare un sunto di quanto oggi è noto a livello di staminali e sclerosi multipla, come punto di partenza per gli studi futuri che serviranno proprio per valutare la sicurezza e l’efficacia delle cellule staminali nel trattamento della sclerosi multipla.

    “Solamente lavorando insieme arriveremo a capire se il trapianto di cellule staminali manterrà la promessa di essere un trattamento per la sclerosi multipla.

    Le linee guida aiuteranno la comunità dei ricercatori a collaborare in ricerche multicentriche per arrivare a quelle risposte più rapidamente di quanto si farebbe lavorando da soli” aggiunge il professor Robin Franklin dell’Università di Cambridge in Inghilterra, altro coordinatore delle linee guida.

    Il documento traccia, quindi il percorso della ricerca, allo scopo di migliorare e, se possibile, accelerare l’accesso agli studi clinici sulle staminali da parte dei pazienti. Per questi ultimi è stato invece redatto un libretto informativo, “Le Terapie con Cellule Staminali nella Sclerosi Multipla”, che sintetizza in modo chiaro le linee guida e che punta a dare un’informazione precisa e realistica. Nella speranza che in futuro le staminali possano davvero rappresentare l’arma in più contro questa malattia dalle cause ancora sconosciute.

    416

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cellule staminaliMalattieNews SaluteRicerca MedicaSclerosi multipla
    PIÙ POPOLARI