Sanità: tessera sanitaria in scadenza

Sanità: tessera sanitaria in scadenza

Molte tessere sanitarie nazionali stanno scadendo: controllate la data indicata, ma non preoccupatevi, arriverà direttamente a casa la nuova tessera rinnovata e pronta all'uso

da in In Evidenza, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    La tessera sanitaria

    Ha compiuto sei anni la tessera sanitaria nazionale, introdotta proprio nel 2004 per sostituire il tesserino del codice fiscale e per avere diritto alle prestazioni fornite dal Servizio Sanitario Nazionale. E sei anni è la durata standard della stessa, quindi si avvicina la data di scadenza. Che cosa bisogna fare?

    Non c’è assolutamente nulla da fare: la sostituzione delle tessere sanitarie, infatti, avverrà in maniera completamente automatica ed entro la data di scadenza, proprio per garantire l’utilizzo continuato delle stesse per usufruire delle prestazioni del Servizio Sanitario. L’Agenzia delle Entrate ha già provveduto o sta provvedendo all’invio di nuove tessere sanitarie in sostituzione: si calcola un rinnovo, già entro fine anno, di 16 milioni di tessere (quelle in scadenza tra settembre e dicembre).

    La data di scadenza della propria tessera è ben indicata sulla stessa: se è già scaduta, ha valore comunque come tesserino del codice fiscale, ma, in questo caso, se non avete ricevuto la nuova tessera è consigliabile contattare l’ufficio dell’Agenzia delle Entrate per verificare il motivo della mancata ricezione (potrebbe essere sbagliato l’indirizzo) e stimolare un nuovo invio. L’agenzia delle entrate, però, specifica: “Nel caso in cui il cittadino non riceva per tempo la nuova Tessera Sanitaria e ne abbia urgente necessità, può rivolgersi alla propria ASL che potrà rilasciare a vista il certificato provvisorio sostitutivo”.

    Anche la nuova tesserà varrà sei anni.

    Fanno eccezione solo le tessere attribuite a neonati: dal 2006 a ogni nuovo nato viene inviata automaticamente una tessera, che vale però solo 1 anno, e solamente allo scadere di questa viene inviata quella con validità standard. Anche le Carte Regionali dei Servizi che, in alcune regioni (come Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Sicilia) sostituiscono la tessera sanitaria nazionale, hanno una data di scadenza (sempre indicata sulla tessera) e anche per esse avverrà l’invio automatico da parte della Regione entro tale termine.

    369

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN In EvidenzaSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI