Sanità: sanzioni vs meritocrazia in Italia

Sanità: sanzioni vs meritocrazia in Italia

Medici più spronati a migliorare dato che il Ministero della Salute prevede un piano per lo sviluppo di autonomie amministrative che devono rendicontare al sistema, puntando sul principio meritocratico

da in Ministero della Salute, News Salute, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    La malasanità e le sanzioni disciplinari, come spesso accade esistono delle relazioni tra i fatti di un paese che obbligano a prendere provvedimenti seri: è il caso della emissione di falsi certificati da parte dei medici in favore di provati cittadini; non è ancora chiaro se la truffa parta dal malato o dal medico, ma il risultato attuale è un inasprimento generale dei provvedimenti e dei controlli sui certificati emessi dai dottori.

    Torniamo all’inizio della storia: siamo in un periodo di crisi economica, il Ministero e il Servizio Sanitario Nazionale hanno così deciso di collaborare per cercare di capire come mai vi fossero discrepanze tra le diverse regioni in fatto di emissione di certificati, come dire che alcune regioni erano più soggette a certe malattie e altre no, ecco che il Ministro Brunetta, la scorsa settimana, ha finito di preparare il decreto legislativo di attuazione della riforma della pubblica amministrazione, e lo ha presentato al Consiglio dei Ministri.

    I conti pubblici devono quadrare, non possono esistere situazioni di poca chiarezza, così si scopre che alla luce attuale i medici saranno considerati come tutti i dipendenti pubblici, rendicontando del loro operato più specificamente, giudizio meritocratico e semplificazione della gestione delle strutture grazie a una estensione dei poteri del dirigente della struttura in cui il dipendente lavora, la riduzione e la perentorietà dei termini, il potenziamento dell’istruttoria, l’abolizione dei collegi arbitrali di impugnazione e la previsione della validità della pubblicazione del codice disciplinare sul sito telematico dell’amministrazione, come si legge testualmente dal decreto.

    Sono inoltre previsti degli incentivi per le performance di eccellenza, meritocrazia con progressione di stipendio e trasparenza amministrativa. La competizione del sistema, qualora sarà valutato come possibile e realizzabile, sarà maggiore, in quanto per ogni amministrazione la direzione adotterà un programma triennale per la trasparenza della performance e per la integrità, il tutto visibile sul web e consultabile da tutti i cittadini.

    Fonte: Ministero della Salute
    Le immagini sono tratte dal Ministero per la salute, Yahoo immagini, AdnKronos e Google Images

    395

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ministero della SaluteNews SaluteSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI