Sanità e alimentazione: ospedale a “km 0″, a San Donato

Sanità e alimentazione: ospedale a “km 0″, a San Donato

La strada giusta, quando si tratta di salute, ambiente e alimentazione, dovrebbe essere a “km 0”: in Italia, il Policlino di San Donato adotta un menu a km 0, all’insegna della qualità

da in Alimentazione, Ospedali, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    San Donato, ospedale a km 0

    Informare, educare e sensibilizzare pazienti, personale e cittadini sull’importanza dell’alimentazione corretta, dell’uso consapevole delle risorse ambientali e dell’adozione di stili di vita eco compatibili: sono questi gli obiettivi del progetto “Ospedale a km zero”, realizzato dall’IRCCS Policlinico San Donato insieme a Coldiretti.

    Un mix davvero vincente quello messo in campo dalla struttura sanitaria milanese e da Coldiretti: per ridurre i passaggi intermedi dal produttore al consumatore, attraverso una filiera agricola tutta italiana, i prodotti agroalimentari del territorio passano direttamente dal campo alla tavola dei pazienti e dei dipendenti del Policlinico San Donato, all’insegna della qualità, della stagionalità e della freschezza dei prodotti.

    “Il nostro è il primo grande ospedale a km zero in Italia. Ma oggi tutte le aziende italiane sono chiamate a diffondere una nuova cultura: quella del consumo consapevole e di qualità. La sfida ambientale può essere vinta solo se i gesti quotidiani di ognuno di noi sono pensati in questo senso.

    Quando il consumatore capirà il valore molteplice di km zero, sarà motivato nell’ effettuare scelte di acquisto e di consumo migliori e più responsabili” ha affermato Nicola Bedin, amministratore delegato dell’IRCCS Policlinico San Donato.

    Tutti gli alimenti consumati all’interno dell’ospedale, dalla frutta, alla verdura, fino agli aromi e alle spezie sono a “km 0” o quasi, perché provengono da diverse aziende agricole della Lombardia. La filosofia dell’alimentazione a km 0 ispira anche un altro progetto importante dell’ospedale milaese E.A.T. (Educazione Alimentare Teenagers), che i Nutrizionisti del Policlinico San Donato, in collaborazione con Eni, ormai da due anni portano avanti con le scuole medie di San Donato e porteranno avanti fino all’EXPO 2015.

    354

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneOspedaliSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI