Sanita’: 54 gli euro di debito procapite

Sanita’: 54 gli euro di debito procapite

Il Sistema Sanitario Nazionale ha un debito che lo Stato paghera' entro il 2008 pari a 54 euro a persona, che cosa significa?

da in Ministero della Salute, News Salute, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Sanita

    Verrebbe da dire: paghiamoli, questi 54 euro, che cosa vuoi che sia per 54 euro, se sono sufficienti per appianare il debito nazionale del Sistema Sanitario. Peccato che il rischio e’ quello di vedersi ogni anno una nuova tassa: la tassa sanitaria per debito nazionale, si mette facilmente e poi chissa’ perche’ non si leva piu’, da pagare, anche se – magari – io non ho mai visto un dottore negli ultimi 5 anni.


    Il disavanzo della Sanita’ pubblica corrisponde pero’ a questa cifra, divisa per persona, inclusi neo-residenti e neonati, il debito solo nel 2007 e’ di 3 miliardi e 169 milioni. Calcolando che questa voce e’ una delle piu’ pesanti nella lista delle spese dello Stato si capiscono tante cose.

    Tra tutte, le Regioni che si salvano sono solo otto, secondo l’ultimo rapporto della Finanza Pubblica, redatto dall’ISAE, l’Istituto di studi e analisi economica, si nota che a spendere di piu’ in sanitaria e’ la Provincia Autonoma di Bolzano, mentre a spendere meno e’ la Calabria, che nonostante questo trend non salva le Regioni del Sud dal debito: perche’ sono proprio regioni come la Toscana che ha presentato i conti allo stato con un avanzo di 95 milioni di euro, seguita dalle Marche e dal Friuli Venezia Giulia con 24 e Bolzano con 17. Si salvano anche Umbria, Emilia Romagna, Lombardia e Veneto mentre per tutte le altre Regioni la spesa supera le risorse.

    Inarrestabile la spesa per posti letto e medicinali, che nonostante un incremento annuo non arrivano a soddisfare la richiesta, mentre alzano la spesa pubblica le cliniche private convenzionate con lo Stato che offrono cure private pagate con i soldi pubblici, il buco in questo caso e’ molto grande in Lazio.

    L’obiettivo fissato dalle Regioni in coda e’ di arrivare a pareggiare i conti entro il 2010.

    Foto da http://www.sanitaintraining.soluzionidimpresa.it/

    366

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ministero della SaluteNews SaluteSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI