San Valentino 2011: in coppia anche dopo 20 anni grazie alla dopamina

San Valentino 2011: in coppia anche dopo 20 anni grazie alla dopamina

Una ricerca americana ha messo in evidenza che l'amore in una coppia può durare anche dopo 20 anni grazie alla dopamina

da in Benessere, Cervello, Dopamina, Primo Piano, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    san valentino 2011 coppia 20 anni dopamina

    Si avvicina San Valentino 2011, festa degli innamorati, che possono rimanere in coppia anche dopo 20 anni grazie alla dopamina. Sarebbe infatti questo neurotrasmettitore il principale responsabile di un amore che si protrae nel tempo, mantenendo la passione come il primo giorno. Così hanno affermato i ricercatori della Stony Brook University di New York.

    Gli studiosi hanno infatti portato avanti una ricerca specifica sull’argomento, che si è avvalsa dell’utilizzo della risonaza magnetica funzionale per esaminare la reazione cerebrale sia degli innamorati da poco tempo sia delle coppie che resistono al tempo. Se in tema di psicologia e amore un test “misura” la durata delle relazioni, adesso la ricerca scientifica è arrivata a spiegare qual è il meccanismo cerebrale che sta alla base dell’amore quasi eterno. I ricercatori hanno notato delle somiglianze evidenti fra coppie di recente e antica formazione.

    La durata delle relazioni è garantita dalla dopamina, che è associata a tutti quei meccanismi mentali, nei quali entrano in gioco i piaceri.

    Un vero e proprio circuito dell’amore nel nostro cervello. I meccanismi biochimici che stanno alla base di questo circuito mentale mettono in atto un processo di ricompensa e motivazione, che sembra trovare un impulso ingente a partire dalla vicinanza del partner.

    I ricercatori hanno scoperto che ad essere coinvolta è soprattutto l’area cerebrale tegmentale ventrale. Le implicazioni comportate dai risultati di questo studio sono piuttosto interessanti. In particolare si dovrà ricredere chi pensa che l’amore eterno non esiste. Amore eterno forse no, ma amore nel tempo è una possibilità da tenere in considerazione.

    329

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCervelloDopaminaPrimo PianoRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI