San Valentino 2011: dieta dell’amore, alleata della seduzione

A San Valentino, l’appuntamento, anche a tavola, è con la seduzione: meglio scegliere i cibi afrodisiaci giusti, come cioccolato e peperoncino, ma anche stoccafisso e sedano

da , il

    La dieta dell'amore, per san valentino 2011

    Per San Valentino, la tavola si riempie di ricette dell’amore: protagonisti del menu alleato della seduzione anche alcuni alimenti e ingredienti insospettabili, non solo ostriche, cioccolato e peperoncino. Nella dieta del perfetto seduttore per questo appuntamento con la festa degli innamorati dalla tavola non possono mancare anche stoccafisso, sedano e melograno.

    Poteri afrodisiaci insospettabili e mai sospettati anche nello stoccafisso, nel sedano e nel melograno? Proprio così, anche questi alimenti si guadagnano la definizione di cibi dell’amore, grazie al loro potenziale chimico, vero toccasana per attrazione e seduzione, come sottolinea un vero esperto, il nutrizionista Andrea Poli, della Nutrition Foundation Italy.

    Se il primato fra i classici afrodiasiaci più gustosi, che non possono mancare a San Valentino, spetta sempre e comunque al cioccolato, seguito da peperoncino, caffè e guaranà, anche sedano, stoccafisso e melograno sembrano non essere da meno.

    Il cacao è afrodisiaco e ad alto potenziale chimico, perché è ricco di feniletilamina, un blando eccitante in grado di stimolare alcune catene nervose del nostro cervello, e di polifenoli antiossidanti” ha osservato l’esperto, che sottolinea anche le proprietà positive del peperoncino e del caffè.

    Passione garantita a suon di cioccolato e grazie alle note piccanti del peperoncino, ma anche il ruolo dello stoccafisso non è da sottovalutare, perché, come sottolinea Poli, “è ricchissimo di arginina, una sostanza naturale che migliora le proprietà erettili dell’uomo, perché contribuisce a dilatare i vasi sanguigni e quindi facilita il riempimento dei corpi cavernosi. Dall’arginina deriva infatti il nitrossido, che è la sostanza responsabile di questi effetti”.