Salute: rischi a cuore, occhi e mente per i minatori cileni

Salute: rischi a cuore, occhi e mente per i minatori cileni

Dopo il ritorno in superficie serve un check-up completo ai minatori per escludere possibili rischi per la salute, soprattutto quella di cuore, occhi e anche della mente

da in Cuore, In Evidenza, Malattie, Mente, Occhi, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    Salute minatori cileni

    Hanno trascorso 70 giorni sotto terra, in un rifugio, ma pur sempre lontano dalle condizioni ideali per vivere. E ora che i minatori cileni sono tornati alla luce potranno trovarsi a fare i conti con qualche problema di salute, conseguenza delle condizioni ambientali estreme in cui si sono trovati a vivere nelle ultime settimane.

    Per tutto il tempo, infatti, sono stati assiepati in un rifugio in 33, con evidenti limitazioni di cura della persona e dell’igiene: una situazione che potrebbe aver favorito la comparsa di infezioni, di problemi in generale per tutto l’organismo, per cui un check-up completo sarà doveroso.

    Li abbiamo visti uscire dalla capsula che li ha riportati in superficie muniti di vistosi occhiali da sole a lenti scure, questo anche quando fuori era notte. Il motivo è facilmente intuibile: dopo il lungo periodo trascorso sotto terra, dove l’unica fonte di illuminazione erano le lampade artificiali presenti nel rifugio, gli occhi necessitano di essere riabituati al chiarore della luce naturale. “I minatori dovranno portare per parecchi giorni occhiali scuri” avverte Mario Raviolo, membro della Società mondiale della medicina dei disastri e direttore della struttura di maxi-emergenza regionale del Piemonte.

    Particolare attenzione andrà riservata alla salute del cuore dei minatori, visto che sono stati costretti a lungo a una temperatura di 39-40 gradi, una sorta di lunga estate, con “tutti i rischi della disidratazione e gli squilibri elettrolitici che possono ripercuotersi principalmente a livello cardiocircolatorio” avverte Raviolo. Dovranno, quindi, essere sottoposti a “un controllo cardiaco e uno screening del sangue, con la valutazione dei valori del sodio e del potassio, del calcio e del magnesio che possono alterare il sistema metabolico e cardiovascolare. Si tratta, infatti, dei sali che fanno funzionare correttamente il muscolo cardiaco” aggiunge l’esperto.

    Infine, molta attenzione andrà dedicata anche alla sfera psicologica: la paura di non essere liberati, la costrizione in uno spazio limitato, la convivenza forzata in spazi angusti, la stessa mancanza di luce solare sono tutti fattori che possono aver segnato la mente dei minatori.

    431

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CuoreIn EvidenzaMalattieMenteOcchiPsicologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI