Salute: piedi a rischio, ballando sui tacchi

I piedi rischiano davvero grosso, se si decide di lanciarsi in pista da ballo, scatenandosi con danze sfrenate, indossando i tacchi alti, pericolosi, soprattutto, per la pianta e le dita dei piedi

da , il

    Ballare sui tacchi può essere pericoloso

    Che utilizzare tacchi vertiginosi non sia un vero toccasana per la salute dei piedi e della schiena non è una gran novità, ma che gli effetti negativi degli stiletti chilometrici si moltiplicassero a suon di musica e passi di danza è una scoperta recente, tutta britannica. Infatti, un team di ricercatori d’oltremanica ha puntato il dito contro le calzature con il tacco e ne ha evidenziato gli effetti deleteri se utilizzate per ballare.

    Dopo la notte di San Silvestro, interminabile occasione per festeggiare e lanciarsi in danze senza sosta, i piedi delle donne di mezzo mondo “gridano vendetta” o chiedono pietà: arrampicati su tacchi alti, anzi altissimi, dalle pendenze improbabili per ore intere e impegnati in danze senza sosta per un tempo altrettanto lungo, le estremità rischiano di subire pesanti contraccolpi.

    Dopo aver analizzato attentamente i possibili effetti negativi sulla salute dei piedi legati all’utilizzo delle scarpe con il tacco per lanciarsi in balli scatenati, gli esperti inglesi, della John Moores University di Liverpool, hanno pochi dubbi in merito e avvertono le fanatiche di queste calzature, spesso simili a veri strumenti di tortura, sui possibili rischi. Indossando per molte ore le scarpe alte per ballare, i piedi, e, in particolare, le dita, vengono sollecitati pericolosamente e sottoposti a una pressione, molto superiore a quella provocata durante una passeggiata, che può rivelarsi davvero deleteria.

    Lo scopo della sperimentazione britannica, come riporta la rivista International Journal of Experimental and Computational Biomechanics, è stato quello di esaminare approfonditamente la dristribuzione della pressione del piede, quando ci si scatena in pista, indossando calzature con il tacco alto. Attenzione, quindi, a non esagerare con le danze “vertiginose” per non rischiare di danneggiare anche seriamente la pianta e le dita dei piedi.