Salute: nuovo farmaco per trattare la BPCO

In Italia, in questi giorni, due delle case farmaceutiche più importanti hanno lanciato il Respimat, un farmaco già conosciuto ma con una nuova somministrazione per la BPCO

da , il

    salute farmaco bpco

    In questi giorni, in Italia, uscirà un nuovo farmaco per trattare la BPCO (Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva). Il principio attivo, il tiotropio, è già conosciuto dai pazienti affetti da tale patologia, mentre la nuova metodica di somministrazione sarà resa nota solo ora. La novità del dispositivo che permette l’erogazione del tiotropio agevolerà la cura respiratoria.

    Infatti le modalità di somministrazione sono al primo posto tra le problematiche descritte dai pazienti: circa il 72% utilizza in modo errato l’inalatore, mentre il 47% non riesce ad usarlo. Il nuovo sistema, che sarà in commercio in questi giorni, si chiamerà Respimat, e sarà un prodotto di due case farmaceutiche importanti: Boehringer Ingelheim e Pfizer. Grazie al Respimat, sarà più semplice la somministrazione e la cura della BPCO, e la quantità di farmaco che si depositerà nella gola e nel cavo orale sarà inferiore rispetto alle modalità di somministrazione già conosciute.

    Questo è dovuto al nuovo sistema di erogazione del tiotropio, caratterizzato dalla mancanza di propellenti, dato che si sfrutta l’energia meccanica di una molla per produrre una nube di particelle fini. Questo nuovo sistema è caratterizzato da una distribuzione ottimale del farmaco e aiuterà i pazienti a curarsi e ad avere dei risultati terapeutici sempre più positivi.