NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Salute: migliorata mangiando una mela al giorno

Salute: migliorata mangiando una mela al giorno

Uno studio condotto dai ricercatori dell’Università della Florida ha evidenziato come la mela abbia delle grandi proprietà benefiche per la nostra salute

da in Alimentazione, Colesterolo, Digestione, Fibre, Intestino, News Salute, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    salute migliorata mela

    Uno studio statunitense ha confermato un famoso detto: “una mela al giorno toglie il medico di torno”; infatti, migliora notevolmente la salute. È risaputo che la mela, è un frutto che non dovrebbe mai mancare nella nostra alimentazione, grazie al suo contenuto di nutrienti, comprese le fibre, importanti per l’intestino e per una buona digestione. Ricordiamo che ogni frutto ha delle proprietà benefiche per il nostro organismo.

    Lo studio che ha confermato l’azione benefica della mela, è stato condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università della Florida, ed è stato presentato alla conferenza ‘Experimental Biology’, che si è tenuta qualche giorno fa, a Washington. Gli studiosi hanno studiato e monitorato 80 donne, con un’età compresa tra i 45 ed i 65 anni di età, alle quali è stato chiesto di aggiungere 75 grammi di mele all’alimentazione, e ad altre 80 di assumere, invece, 75 grammi di prugne secche.

    Dopo ciò, sono stati prelevati dei campioni di sangue in quattro tempi: all’inizio della ricerca, dopo 3, 6 e 12 mesi. I dati raccolti dagli studiosi sono stati sorprendenti: le donne che avevano mangiato le mele hanno presentato una riduzione dei livelli di colesterolo LDL (“cattivo”) di circa il 23%. Inoltre anche i livelli di marcatori delle patologie cardiache, come la proteina C-reattiva, risultano diminuite. Grazie alla mela molte donne hanno ottenuto dei benefici nei livelli di colesterolo, ma anche nel peso forma.

    286

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AlimentazioneColesteroloDigestioneFibreIntestinoNews SaluteRicerca Medica
    PIÙ POPOLARI