Salute mentale: in città rischio maggiore di malattie mentali

Salute mentale: in città rischio maggiore di malattie mentali

Un recente studio ha messo in evidenza che coloro che nascono e vivono in città fino a 13 anni corrono un rischio maggiore di incorrere nelle malattie mentali, anche depressione e schizofrenia

da in Benessere, Malattie, News Salute, Salute mentale, Schizofrenia
Ultimo aggiornamento:

    salute mentale malattie mentali

    La salute mentale può essere salvaguardata a partire dalla consapevolezza: in città c’è un rischio maggiore di incorrere nelle malattie mentali. A confermare questa teoria è uno studio realizzato dal professor Claudio Mencacci, direttore del Dipartimento di Neuroscienze dell’ospedale Fatebenefratelli. In pericolo sarebbero soprattutto coloro che nascono nei grandi centri e vi vivono fino a 13 anni.

    Questi soggetti potrebbero ammalarsi più facilmente di disturbi mentali, fra i quali anche depressione e schizofrenia. Per questo, secondo gli esperti, è essenziale puntare sulla prevenzione, avvicinandosi ai disturbi psichiatrici non più con un senso di vergogna, ma con l’obiettivo di accedere il prima possibile alle cure necessarie. In effetti non bisogna dimenticare come ci sono delle categorie esposte ad un maggiore rischio.

    A questo proposito una ricerca ha messo in evidenza che i capi rischiano di più in termini di salute mentale. È solo colpa dello stress determinato dalla vita cittadina?

    Gli esperti spiegano che intervengono molteplici fattori, ma il rischio più grande per gli adolescenti che vivono in un contesto metropolitano è quello che consiste nel venire più facilmente a contatto con le sostanze stupefacenti, instaurando una stretta correlazione fra malattie mentali e uso di droghe. Già qualche hanno fa un altro studio aveva verificato che esiste un’elevata diffusione di disturbi mentali fra i bambini di città. Adesso il nuovo studio conferma il dato in questione.

    Il segreto per rimediare alla situazione è la diagnosi precoce, che potrebbe portare a percorsi di riabilitazione più efficaci, sia per quanto riguarda i farmaci che per quanto concerne la terapia relazionale.

    334

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereMalattieNews SaluteSalute mentaleSchizofrenia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI