Salute: le novità terapeutiche del 2011

Specialisti della Cleveland Clinic hanno stilato un elenco delle novità terapeutiche che saranno protagoniste nel 2011

da , il

    salute novita terapeutiche

    Il nuovo anno, appena iniziato, è già ai primi posti nel campo della salute per le novità terapeutiche che lo caratterizzeranno. L’American Society of Oncology (Asco), è la prima ad aver stilato un elenco di tutti i passi avanti effettuati nel campo della ricerca oncologica, nel corso del 2010, ed in particolar modo i risultati ottenuti da tali ricerche. Queste ultime riguardano, soprattutto, le terapie nei confronti dei tumori “difficili”, come la radioterapia ipofrazionata: ai polmoni, al pancreas, alle ovaie e il melanoma.

    Mentre le novità terapeutiche del 2011 sono state elencate, grazie ad un gruppo di, circa, sessanta fra i migliori medici e ricercatori della Cleveland Clinic. Anche nel nuovo anno le terapie saranno incentrate a combattere patologie talmente gravi, che si erano quasi perse le speranze di poterle trattare. Ai primi posti troviamo il farmaco per curare il melanoma: l’anticorpo monoclonale ipilimubab (per la verità appartiene alla fine del 2010). Tale terapia è stata considerata la prima, da 30 anni, a migliorare le prospettive di vita dei pazienti. Un’altra novità, approvata dall’Fda (agenzia regolatoria americana nel campo del farmaco) è il vaccino per il tumore alla prostata.

    Oltre al melanoma e al tumore alla prostata, anche le epatiti troveranno dei farmaci-nemici, nel 2011. Precisamente saranno due i farmaci per curare l’epatite C, inoltre una novità pediatrica per diagnosticare patologie a carico del sistema gastrointestinale sarà una micro-capsula che permetterà di eseguire indagini endoscopiche. Però ai primi posti di questa classifica, sulle novità terapeutiche, si trova l’Alzheimer: ossia un innovativo composto radioattivo grazie al quale sarà possibile ottenere immagini molecolari del cervello e arrivare ad una diagnosi precoce.