Salute infanzia: ecco le spiagge a misura di bambino

Salute infanzia: ecco le spiagge a misura di bambino

Le scuole stanno per chiudere e le vacanze estive, per i bambini, sono quasi al via: i pediatri hanno stilato una classifica delle spiagge e delle località più sicure, a misura di infanzia

da in Bambini, Benessere, Sole, Viaggi
Ultimo aggiornamento:

    le spiagge a misura di bambino

    Le vacanze estive, lunghissime per i più piccoli, stanno per cominciare. Ma dove portare i bambini al mare senza rischi? Gli esperti, i pediatri, rispondono per le rime anche ai genitori più ansioni, stilando una classifica delle località balneari più adatte ai bimbi, su misura per loro. Il Tirreno meglio dell’Adriatico, le regioni del sud, Sicilia, Sardegna e Calabria sono in cima alla lista.

    Le spiagge migliori per i più piccoli, sicure per la loro salute, alle quali 115 pediatri hanno assegnato il “disco verde”, sono 25. I criteri di scelta sono semplici: spiagge di sabbia, ampie e con ombrelloni distanziati, mare pulito, acqua bassa in prossimità della riva, pineta o zone verdi vicino agli stabilimenti balneari, strutture ricettive, come alberghi e ristoranti, non troppo distanti.

    Nessun parametro sosfisticato, gli elementi che non possono mancare nella località a misura di bambini sono il mare pulito, gli ampi spazi rigorosamente di sabbia e tanto verde. Sono proprio le oasi più incontaminate e verdi ad aggiudicarsi il primato, perché consentono ai bambini di giocare in sicurezza, stando alla larga da rischi traumi o lesioni, lontani dall’inquinamento e di ripararsi all’ombra di un albero dai raggi del sole, nelle ore più insopportabili della calura estiva.


    Sul podio dei vincitori ci sono Barisardo, Ogliastra, dove la spiaggia finissima confina con le rocce di granito rosa, Bovalino e Bova Marina, Reggio Calabria. Le spiagge le consigliano i medici, ai genitori non resta che preparare le borsa e godersi il meritato riposo con i propri pargoli. Nella borsa, quando ci sono i bambini, non possono mai mancare: acqua fresca in abbondanza, l’ombrellone, le creme protettive, da applicare sulla pelle del piccolo ogni tre ore, e, naturalmente, palla, paletta e secchiello.

    Immagine tratta da: ilmiobaby.com

    368

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniBenessereSoleViaggi
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI