Salute: il clima è uno dei fattori incidenti

Salute: il clima è uno dei fattori incidenti

In questo ultimo periodo due importanti associazioni, come Greenpeace e dall'Associazione Internazionale dei Medici per l'Ambiente, si stanno battendo per la nostra salute

da in Acqua, Benessere, In Evidenza, News Salute, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    salute clima

    La nostra salute dipende da molti fattori, uno tra i più incidenti, soprattutto in questi ultimi anni è il clima. Secondo due associazioni molto importanti i cambiamenti climatici che stanno avvenendo stanno influenzando in maniera negativa il nostro stato di salute. Infatti ultimi dati hanno rilevato che ogni grado di temperatura in più aumenta la mortalità del 3%. Su questo tema si stanno battendo due associazioni, in particolar modo: Greenpeace e dall’Associazione Internazionale dei Medici per l’Ambiente.

    Mentre i politici si sono riuniti a Cancun, in Messico, per discutere di questo problema, queste due associazioni hanno diffuso un messaggio che ha come tema: “Si salvi chi può”. Per quanto riguarda la temperatura, la Commissione Europea ha emanato una proposta sulla riduzione dell’emissione del gas serra del 30%, e prima del 2020 di ridurlo del 20%. Si è tutti d’accordo sul muoversi per salvaguardare il nostro pianeta terra e contemporaneamente la nostra salute. Un altro problema molto sentito nelle stagioni invernali è l’acqua. Il nostro paese sembra essere diviso in due diversi tronconi: al Sud la quantità di acqua scarseggia, e da quanto dicono gli esperti le precipitazioni diminuiranno ancora di più; mentre al Centro ed al Nord, ci sarà sempre il problema delle inondazioni.


    Se da un lato l’elemento “acqua” crea dei problemi, non è da meno il fuoco. Infatti la siccità di cui sopra, a causa delle scarse piogge porterà sempre più al problema degli incendi. Inoltre saranno bersaglio di aumenti di temperature anche i ghiacci presenti nelle Alpi e negli Appennini. Lo scioglimento di questi causerà un aumento del livello delle acque del Mediterraneo, con conseguenze a Venezia e al delta del Po. Questo quadro non proprio felice sta portando “i grandi” a decidere sul da farsi, prima che sia troppo tardi.

    357

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AcquaBenessereIn EvidenzaNews SaluteSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI