Salute e sport: esercizi al bacino contro dolori alle ginocchia

Salute e sport: esercizi al bacino contro dolori alle ginocchia

La salute del ginocchio ha un nuovo alleato: gli scienziati americani non hanno dubbi, allenando a dovere il bacino, con gli esercizi mirati, durante la corsa il ginocchio non corre rischi

da in Articolazioni, Benessere, Dolore, Fitness, In Evidenza, Malattie, News Salute, Salute Donna
Ultimo aggiornamento:

    Il jogging e le ginocchia femminili

    Muoversi tanto e regolarmente, correre ogni mattina? Tutta salute, sicuramente, ma non per le ginocchia, che rischiano, soprattutto nelle donne di dare forfait. Se sono articolazioni così preziose per le gambe a fare crack, il jogging, e non solo, rischia di diventare un’impresa impossibile. Dalla ricerca arriva una gran bella notizia: un programma di esercizi mirati per rinforzare il bacino può eliminare il problema al ginocchio.

    Il disturbo all’articolazione al centro del dibattito si chiama tecnicamente “sindrome femoro rotulea”, un problema fastidioso e doloroso molto diffuso tra le donne appassionate di corsa, provocato dallo sfregamento di un osso con la cartilagine della capsula che contiene il ginocchio. Secondo i risultati di un recente studio statunitense, condotto da un gruppo di ricercatori della Indiana Purdue University, con sei settimane di esercizi per rinforzare il bacino si può ridurre e, in alcuni casi, eliminare, questo doloroso problema al ginocchio.

    La tesi di partenza degli scienziati è stata che, rinforzando al meglio il bacino, si possono correggere alcuni errori comuni commessi durante la corsa, che rischiano di influire negativamente sulla salute del ginocchio.

    La ricerca a stelle e strisce ha coinvolto un gruppo di cinque donne, sottoposte al programma di esercizi per il bacino, con sessioni da circa 45 minuti, e un gruppo di controllo, composto da altrettante donne. Dopo sei settimane di trattamento, gli studiosi hanno osservato, nelle donne che hanno fatto gli esericizi, una sensbile diminuzione del dolore: se in una scala di dolore da 1 a 10, prima della terapia il valore di riferimento era 7, dopo si è riusciti a scendere fino a 2 e, in alcuni casi fino a 0. Il dolore è diminuito o, addirittura, sparito, dopo gli esercizi, che comprendono gli squat, ma anche movimenti e piegamenti con le fasce elastiche.

    Immagine tratta da: fogliosalute.com

    366

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN ArticolazioniBenessereDoloreFitnessIn EvidenzaMalattieNews SaluteSalute Donna
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI