Salute e alimentazione: attenzione al pesce fritto

Studiosi americani hanno evidenziato, tramite uno studio che ha coinvolto 21

da , il

    salute pesce fritto

    I medici sottolineano sempre di fare attenzione a quello che mangiamo, e ciò è rivolto anche al pesce fritto. Introdurre nella propria dieta il pesce, è molto importante per tutte le sostanze, utili all’organismo, che questo contiene. Però oltre all’alimento in sé, è importante non dimenticare e fare attenzione anche a come lo si cucina, ai tipi di condimenti usati. Questo è il caso del pesce: infatti, l’unica modalità di cottura non indicato, o comunque, si suggerisce di non abusarne, è la frittura.

    Il pesce fritto è tanto buono e gustoso quanto pericoloso per la salute (nel caso in cui se ne abusi). Questo suggerimento è il risultato di uno studio condotto dal dottor Fadi Nahab che, con il suo team, ha analizzato i dati e l’alimentazione di 21.675 volontari residenti in alcuni paesi degli Stati Uniti. I risultati hanno evidenziato come i volontari con un rischio di ictus elevato erano proprio quelli che mangiavano, spesso, frittura di pesce. Grazie ai dati, prelevati dagli studiosi, si è potuta descrivere una sorta di “cintura dell’ictus”.

    Tale percorso è caratterizzato da una serie di Paesi, come la North Carolina, South Carolina, Georgia, Alabama, Mississippi, Tennessee, Arkansas, e Louisiana, nelle quali si è registrato il maggior numero di ictus. Dal risultato dello studio si sottolinea come le sostanze contenute nel pesce, come gli omega 3, purtroppo vengano deteriorati dalla cottura-frittura, aumentando i problemi a carico dell’organismo,e il rischio di infarto cerebrale.