NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Salute dei denti: più trascurata in chi ha una bassa scolarità

Salute dei denti: più trascurata in chi ha una bassa scolarità

Gli italiani non curano troppo la salute dei denti, sopratutto al sud e, secondo un'indagine condotta dall'Istat coloro che sono meno scolarizzati osserverebbero un'attenzione molto più ridotta ai denti rispetto a coloro che hanno un titolo di studio

da in Benessere, Cura dei denti
Ultimo aggiornamento:

    Dentista

    Una singolare inchiesta è stata quella condotta dall’Istat riguardo la salute dei denti degli italiani, singolare non perché si sia occupata dello stato della dentizione dei nostri connazionali quanto invece per il fatto che dallo studio dell’importante Organo di statistica sarebbe emerso che la salute dei denti sarebbe inversamente proporzionale a quella del titolo di studio di chi li possiede.

    Insomma, sarebbe emerso che il numero di persone di età compresa fra i 45 ed i 64 anni di età privi di denti naturali sarebbe molto cospicuo e comunque in ragione del 11,8% della popolazione totale rispetto a chi non ha nessun titolo di studio, percentuale che scenderebbe al 4% in chi ha almeno un titolo di studio qualsiasi.

    Fra coloro che hanno partecipato al sondaggio dell’Istat dal titolo “Condizioni di salute e ricorso ai servizi sanitari”, ovvero 60 mila famiglie si rileva che, il 39,7% degli intervistati dichiara di essere andato dal dentista recentemente, fra questi quasi la metà possedeva un titolo di studio, il 26,4 aveva conseguito al massimo la licenza elementare.

    Ma dallo studio è emerso un altro dato, che al Sud Italia si va dal dentista meno frequentemente che al nord se si pensa che fatto cento il numero di persone individuato, si è recato dal dentista recentemente almeno il 47% della popolazione, contro il 30% dei meridionali e fra coloro che non sono mai andati dal dentista la percentuale riguardo al sud è tripla rispetto allo stesso numero di abitanti del nord presi a riferimento.

    La stragrande maggioranza di chi si è recato dal dentista lo ha fatto privilegiando i liberi professionisti, il 12,5% lo ha fatto scegliendo strutture pubbliche o private e quasi l’86% delle persone ha pagato di tasca propria l’opera di questi professionisti, ciò in quanto, in Italia le cure per la salute dei denti sono prevalentemente a carico delle famiglie salvo che per una marginale offerta del servizio pubblico.

    342

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereCura dei denti
    PIÙ POPOLARI