Salute d’estate: occhio ai fulmini!

Salute d’estate: occhio ai fulmini!

I temporali estivi non sono rari, quindi quando alla pioggia, ai tuoni e al vento si aggiungono anche quegli strani fasci luminosi, i fulmini, meglio stare attenti per evitare rischi

da in Benessere, In Evidenza
Ultimo aggiornamento:

    Attenzione ai fulmini d’estate

    Per non restare “fulminati” durante i temporali estivi? Meglio seguire qualche semplice regola. Infatti, il fulmine, quel fenomeno atmosferico così particolare e affascinante, che squarcia il cielo con fasci luminosi dalla potenza imprevedibile, può danneggiare non solo le cose, ma anche le persone.

    Misterioso e potenzialmente molto pericoloso: il fulmine è una vera e propria scarica elettrica ad altissima intensità, che se colpisce un essere umano può provocare una folgorazione, con danni anche irreparabili al suo organismo, dalle ustioni, all’attacco cardiaco, all’arresto respiratorio, fino alla morte.

    Anche nel caso in cui il fumine non colpisce direttamente la persona, ma investe un oggetto nelle vicinanze, il pericolo lesioni c’è. I fulmini, si sa, vengono attirati dagli oggetti metallici e dalle strutture più alte, che sono maggiormente esposte alla scarica elettrica: quindi, durante un temporale, meglio non cercare riparo sotto un albero o un traliccio, ma salire in auto, isolata grazie ai pneumatici, o entrare in un edificio.

    Rifugiati in casa siamo al sicuro? Non è detto, infatti ogni abitazione è piena di potenziali “nemici” in caso di fulmini, di conduttori di energia elettrica, che potrebbero attirare la scarica e condurla fin dentro le pareti domestiche: televisori ed elettrodomestici dovrebbero essere spenti durante i temporali. Anche l’impianto idraulico è un conduttore rischioso, così come l’acqua stessa: evitare ogni contatto, bagno o doccia.

    L’automobile è un buon rifugio, perchè è una sorta di gabbia metallica che respinge la corrente e la restituisce al terreno, attraverso le gomme bagnate, ma, per evitare ogni rischio, meglio chiudere bene portiere, finestrini ed evitare il contatto con l’autoradio.

    Il bagno nel mare o nel lago quando piove o il cielo è in tumulto può essere un’esperienza affascinate, ma che nasconde troppi rischi. Infatti, l’acqua è un ottimo conduttore della corrente: se il fulmine colpisce la superfice, la corrente si disperde rapidamente, investendo i bagnanti.

    Immagine tratta da: centrometeoligure.com

    385

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereIn Evidenza
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI