NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Salute: creato sangue artificiale per uso militare

Salute: creato sangue artificiale per uso militare

Gli scienziati militari americani sono riusciti a produrre sangue artificiale in laboratorio e fra tre anni dovrebbe partire la sperimentazione sull'uomo: lo scopo è quello di avere unità ematiche disponibili per i militari nei campi di battaglia

da in Cordone ombelicale, News Salute, Ricerca Medica, Sangue, Midollo osseo
Ultimo aggiornamento:

    Sangue artificiale

    Molte innovazioni che oggi sfruttiamo quotidianamente, in ogni ambito della vita, spesso derivano da studi e ricerche in campo bellico. Questo vale anche per alcuni risultati all’avanguardia nel campo della medicina: è notizia di questi giorni, per esempio, lo sviluppo di sangue artificiale, proprio per uso militare.

    L’innovazione è il frutto di un progetto lanciato nel 2008 dal braccio sperimentale del Pentagono, la Darpa, con lo scopo di creare sangue per curare i soldati impegnati in luoghi lontani. Nei campi di battaglia, infatti, mancano o comunque scarseggiano i donatori di sangue e il trasporto è difficile, soprattutto a lunga distanza e in situazioni di emergenza (a volte servono anche oltre 20 giorni).

    Per questo agli scienziati è venuta l’idea di creare sangue artificiale in laboratorio. Come? Semplificando enormemente il processo, si può dire che i ricercatori sono riusciti a imitare in laboratorio la funzione naturale del midollo osseo, cioè quella di produrre globuli rossi: per farlo hanno utilizzato un’apparecchiatura specifica e le cellule staminali ematopoietiche (cioè in grado di produrre gli elementi che costituiscono il sangue) prelevate dal cordone ombelicale.

    E così è stato possibile produrre in laboratorio alcune unità di sangue, per la precisione di gruppo 0 negativo, che attendono, ora, di essere valutate dalla Food And Drug Administration (FDA), l’ente statunitense che regola, tra l’altro, la registrazione e la commercializzazione di farmaci e alimenti.

    Nel 2013 dovrebbe partire la sperimentazione sugli uomini e se il sangue artificiale venisse approvato dall’FDA si stima che già entro 5 anni potrebbe diventare una realtà sui campi di battaglia.

    320

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Cordone ombelicaleNews SaluteRicerca MedicaSangueMidollo osseo
    PIÙ POPOLARI