Salute: allarme malattie infettive Sardegna

Salute: allarme malattie infettive Sardegna

In Sardegna, nella provincia di Nuoro, da venerdì scorso, è scattato l’allarme contagio della trichinellosi: malattia infettiva dovuta ad una larva presente nella carne cruda

da in Epidemie, Malattie, Malattie infettive, News Salute, Primo Piano
Ultimo aggiornamento:

    salute malattie infettive

    Venerdì scorso, in Sardegna, è stata ricoverata una famiglia intera per una sospetta malattia infettiva: la trichinellosi. Tale patologia, in passato, era una vera e propria epidemia per i sardi. Il paese colpito, ora e in passato, è Orgosolo, in provincia di Nuoro; infatti, i componenti della famiglia sono ricoverati all’Ospedale San Francesco di Nuoro. Sia i genitori che i due figli sono fuori pericolo, ma tenuti sotto controllo; come parenti e amici. Gli ultimi casi registrati di contagio, risalgono al 2007 e al 2005.

    È una malattia infettiva, specificatamente una zoonosi parassitaria causata da nematodi (chiamati anche vermi cilindrici)appartenenti al genere Trichinella di cui oggi si conoscono otto specie diverse; l’unica modo di contrarre l’infezione è quella di ingerire carne cruda o poco cotta proveniente da un ospite infetto. I sintomi di tale patologia sono: nausea, vomito, febbre alta, forti dolori muscolari, problemi alla vista ed edemi sul viso e sul corpo.

    La trasmissione di questa patologia può essere evitata seguendo delle semplici regole igienico-sanitarie: soprattutto far controllare, dai veterinari, selvaggina e maiali macellati in casa propria.

    L’unica via di trasmissione, nell’uomo, di questo parassita è quella alimentare, attraverso l’ingestione di carne cruda o poco cotta. Comunque i responsabili della Sanità animale, sono in allarme, per cercare di circoscrivere il contagio ed evitare che possa trasmettersi ai paesi e popolazioni limitrofe.

    289

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN EpidemieMalattieMalattie infettiveNews SalutePrimo Piano
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI