Rottura del frenulo: cosa fare?

Rottura del frenulo: cosa fare?

La rottura del frenulo avviene in seguito ad un rapporto sessuale energico, ma non tutti gli uomini vi incorrono

da in Interventi Chirurgici, Salute Uomini
Ultimo aggiornamento:

    rottura del frenulo cosa fare

    La rottura del frenulo non interessa tutti gli uomini, in quanto la lacerazione del sottile lembo di pelle, che collega il prepuzio al glande dipende essenzialmente dalla sua lunghezza, dal suo spessore e dalla sua elasticità, che sono dei fattori che variano da persona a persona. E’ chiaro comunque che la rottura del frenulo durante un rapporto è più probabile per gli uomini che hanno un frenulo corto e sottile. Il frenulo corto si ha quando l’attaccatura fra prepuzio e glande è tale, da dare la sensazione che, durante l’erezione, il glande sia tirato verso il basso.

    Rottura del frenulo: quando avviene

    Dobbiamo tenere in considerazione che la rottura del frenulo corto è più frequente. In ogni caso la rottura del frenulo nell’uomo non si verifica sempre, ma avviene in seguito ad un rapporto sessuale piuttosto energico o nel caso in cui si abbia a che fare con una stimolazione troppo eccentrica.

    Il frenulo, come tutti i tessuti, se particolarmente sollecitato, può andare incontro ad una lacerazione parziale o totale. Il risultato consiste in un dolore intenso e nel sanguinamento. La lacerazione del frenulo avviene soprattutto quando non ci siano le condizioni per una sufficiente lubrificazione.

    Rottura del frenulo: cosa fare

    Rottura del frenulo: cosa fare? Se si dovesse andare incontro ad un episodio di questo genere, la prima cosa da fare consiste nel tamponare la ferita per qualche minuto. In genere tutto ciò basta per risolvere il problema.

    Se invece ci troviamo di fronte ad una lacerazione più estesa, è necessario recarsi al pronto soccorso.

    Ricevendo le giuste cure mediche, si verrà sottoposti ad un piccolo intervento ambulatoriale, che avviene in anestesia locale.

    Subito dopo l’intervento che segue la rottura del frenulo, ci si dovrà astenere dai rapporti sessuali per circa 20 giorni. Se il frenulo si lacera, ma riusciamo comunque a tamponare la fuoriuscita di sangue, è opportuno evitare i rapporti sessuali per circa 10 giorni, disinfettando in maniera adeguata la ferita, in modo che si possa giungere ad una cicatrizzazione completa.

    E’ però da specificare che il frenulo può essere sottoposto ad una nuova lacerazione in seguito ad un rapporto successivo. In casi come questo si deve scegliere: lasciare che la rottura avvenga in modo naturale oppure ricorrere alla frenuloplastica. Quest’ultima è un’operazione risolutiva, che determina il superamento del problema in maniera definitiva, magari abbinando l’intervento a qualche piccolo accorgimento, come l’uso del preservativo, nel momento in cui si riprende l’attività sessuale.

    In effetti la rottura del frenulo con il preservativo è più rara, ma non è detto che non avvenga. La frenuloplastica è comunque un intervento da considerare, anche perché non va trascurato il legame fra eiaculazione precoce e frenulo corto, anche se non ci sono prove decisive per questo collegamento.

    Al pari dell’intervento per la circoncisione maschile, la frenuloplastica rientra fra quei tipi di interventi chirurgici da non sottovalutare per una corretta salute sessuale dell’uomo.

    568

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Interventi ChirurgiciSalute Uomini
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI