Ritocchi: nuovo filler, per un lifting “liquido”

Ritocchi: nuovo filler, per un lifting “liquido”

Volume e proporzioni sono importanti, soprattutto quando si tratta di volto: l'innovativo filler a base di acio jaluronico reticolato potrebbe essere la risposta alla voglia di "turgore"

da in Benessere, Estetica e Trattamenti
Ultimo aggiornamento:

    Il lifting diventa liquido

    Il viso “perfetto”, giovane, tonico e attraente è un gioco di equilibri, proporzioni e volumi. Arriva un nuovo filler, ad alto peso molecolare per la perfetta gestione del volume del viso, l’ideale per riempire e modellare dove serve. Questo innovativo prodotto è la scelta giusta per assicurare alla pelle del viso un efficace trattamento di bellezza, un vero e proprio “lifting liquido”.

    Questo nuovo filler a base di acido jaluronico reticolato, Glytone 4, è il primo del suo “genere” in grado di consentire un perfetto controllo dei volumi del volto: è lo strumento ideale nelle mani del chirurgo plastico, del medico estetico e del dermatologo. Versatile, modellabile, plasmabile, questo acido jaluronico di ultima generazione è agile, perfettamente bio-compatibile, non ha bisogno di anestetico e la sua particolare struttura garantisce il massimo del comfort per il paziente, un risultato duraturo e un volume perfettamente equilibrato. Le rughe diminuiscono e la pelle si distende, riscoprendo elasticità e tonicità.

    L’iniezione del filler è la meno invasiva possibile, grazie all’utilizzo di una siringa preriempita e dotata di un ago sottile, in grado di raggiungere gli strati profondi del derma. Esaltare i volumi è quasi una missione impossibile con i filler tradizionali: la tendenza, infatti, va nella direzione dell’aumento di volume, con uno spiacevole effetto “gonfiore” più che turgore.

    Questo nuovo filler scongiura ogni rischio di effetto “canotto” e assicura l’aspetto turgido della pelle, perchè può essere dosato e plasmato in base alle esigenze, alla forma del viso e alle proporzioni da riequilibrare, per un effetto mai “finto”, ma sempre elegante.

    Il meccanismo di azione di questo filler è duplice: svolge un’efficace azione fisica di riempimento, grazie all’acido jauluronico in gel reticolato e un’altrettanto importante azione biologica, stimolando la produzione di collagene.

    Immagine tratta da: milanostile.it

    379

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereEstetica e Trattamenti
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI