NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Risvegli notturni degli adulti: i rimedi utili

Risvegli notturni degli adulti: i rimedi utili
da in Disturbi del sonno, Sonno

    risvegli notturni degli adulti rimedi

    I risvegli notturni degli adulti sono proprio fastidiosi: quali sono i rimedi utili? Può capitare di svegliarsi improvvisamente nelle ore notturne, per poi non riuscire a riaddormentarsi. Spesso questi risvegli notturni sono ripetuti, ma generalmente accade che ci si sveglia una sola volta, intorno alle 3, per poi avere difficoltà a riprendere sonno. Il problema è spesso dovuto a delle alterazioni del sonno, che sono provocate da ansia e tensioni. E’ importante sapere cosa fare per gestire al meglio questo problema.

    I risvegli notturni improvvisi degli adulti sono dovuti ad una reazione del cervello nei confronti di livelli elevati di agitazione. Di solito il soggetto che si sveglia fra le 3 e le 4 del mattino si sente particolarmente inquieto. Ha la sensazione di essere minacciato e può soffrire di tachicardia. Quando cerca di riaddormentarsi senza riuscirci, aumentano i suoi livelli di nervosismo. Se riesce a riaddormentarsi, il suo sonno è molto leggero e questo comporta una sensazione di stanchezza al mattino.

    Il disturbo potrebbe essere determinato da qualcosa di preoccupante.

    Anche lo stress influisce, specialmente quando siamo presi da un lavoro troppo impegnativo o se viviamo un periodo difficile dal punto di vista sentimentale ed emotivo. La tensione accumulata colpisce il sistema nervoso centrale, coinvolgendo i fattori neurochimici che intervengono nel ciclo del riposo. L’ansia compromette la fase del sonno REM, proprio quel momento in cui il sonno diventa più profondo. E’ proprio la sensazione di allerta ad interrompere il sonno in maniera improvvisa.

    Diverse strategie possono essere applicate per rimediare a questo disturbo ansioso, specialmente quando i risvegli notturni avvengono ogni ora o quando sono particolarmente frequenti:

    • prendere consapevolezza – è fondamentale riconoscere che in un determinato periodo della nostra vita c’è qualcosa che non va. Bisogna acquisire consapevolezza di ciò che ci fa sentire agitati o minacciati;
    • cambiare lo stile di vita – è essenziale apportare dei piccoli cambiamenti nello stile di vita e nelle abitudini di ogni giorno, per dare la possibilità al nostro organismo di liberarsi dalla tensione e per stimolare il cervello in modo positivo;
    • fare una passeggiata – dopo cena possiamo fare una passeggiata rilassante che duri almeno mezz’ora. Mentre camminiamo, respiriamo profondamente, per alleviare le tensioni;
    • fare il bagno – prima di andare a dormire possiamo fare un bagno rilassante e cercare di addormentarci tranquillamente, senza sentire il sonno come una sorta di obbligo;
    • curare l’ambiente notturno – anche l’ambiente in cui si dorme è molto importante per favorire il sonno. La stanza deve essere ben ventilata, in modo che la temperatura sia intorno ai 20 gradi. Inoltre si può profumare l’ambiente con delle essenze naturali, che aiutano il rilassamento.

    Foto di whatwolf / Freepik

    543

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Disturbi del sonnoSonno
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI