Rinorrea: sintomi, cause e rimedi

Rinorrea: sintomi, cause e rimedi
da in Disturbi, Naso
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 16/11/2016 07:07

    Naso

    La rinorrea è una condizione che presenta alcuni sintomi, le cui cause possono essere diverse: nello specifico, si tratta di una perdita di fluidi nasali, per cui è importante seguire alcuni rimedi per poter guarire e stare meglio, il prima possibile. Cos’è, dunque, la rinorrea? Si tratta di una condizione che prevede – tra le altre cose – il gocciolamento del naso, ma non solo. Qual è la sintomatologia esatta della rinorrea? Quali sono le sue cause? Quale il trattamento per poter giungere alla guarigione? Scopriamo di più in merito.


    I sintomi della rinorrea includono gocciolamento del naso e congestione nasale, a cui possono essere associati mal di testa, emorragie, dolori all’orecchio, starnuti, prurito, lacrimazione, arrossamento congiuntivale, stanchezza, vertigini, confusione mentale, febbre, brividi, perdita di coscienza, tosse, eritema, malessere, problemi respiratori, diarrea e vomito frequente.


    Quali sono le cause della rinorrea? Questo disturbo può essere provocato da complicazioni traumatiche come, ad esempio, quelle provocate da una lesione della spina dorsale o da un trauma cranico. Generalmente, comunque, la rinorrea è causata dall’infiammazione dei tessuti e dei vasi che si trovano nel naso, ma può essere provocata anche da malattie infettiveraffreddori, sinusite, bronchiolite o influenze – irritazioni, polipi nasali – per cui esistono alcuni rimedi - setto nasale deviato o molti altri tipi di infiammazione nasale. La rinite può essere distinta in “rinite allergica” – quando è causata da un’allergia – e “rinite non allergica”, se è scatenata da altri fattori: esistono, ad esempio, la “rinorrea gustativa” – quando questa si manifesta dopo aver mangiato – la “rinorrea purulenta” – se si presenta come effetto collaterale in seguito all’assunzione di alcuni farmaci – e la “rinorrea fluido cerebrospinale” che è associata alla perdita di fluido cerebrospinale provocata da una frattura della base del cranio. Altre cause sono, poi, la fibrosi cistica – dai diversi sintomi - tumori nasali, cefalea, pertosse, morbillo, varicella, cambiamenti ormonali e alcune malattie genetiche delle vie respiratorie, oltre che la presenza di corpi estranei.


    Alla comparsa dei primi segni di questo disturbo, è consigliabile rivolgersi al medico che approfondirà la vostra condizione – tramite alcuni esami e analisi – per poter effettuare una diagnosi e prescrivere la cura più adatta al caso. Oltre all’anamnesi dei sintomi, alla visita medica e alle analisi del sangue, potrebbero essere richiesti ulteriori test più approfonditi. Ma quali sono i rimedi contro la rinorrea? La terapia può consistere nell’assunzione di alcuni farmaci antistaminici e l’utilizzo di decongestionanti topici, soluzioni a base di acqua salina o spray nasali vasocostrittori. È, inoltre, consigliabile aumentare sia il grado di umidità presente nell’ambiente di casa che l’assunzione di liquidi. Infine, la prognosi dipende dalla causa sottostante, dalla gravità della condizione e dalla velocità di intervento, oltre che dallo stato di salute del paziente e dalla sua età: generalmente, comunque, si tratta di una condizione che tende a scomparire da sola.

    612

    LEGGI ANCHE