Ricevi troppe mail? Aumenta lo stress

Ricevi troppe mail? Aumenta lo stress

Uno studio statunitense, condotto dai ricercatori dell’Università della California, in Irvine, ha scoperto come gli impiegati d’ufficio che ricevono molte mail al giorno siano più stressati e meno concentrati

da in Lavoro, Stress
Ultimo aggiornamento:

    ricevi troppe mail aumenta stress

    Ricevere troppe mail, mentre si è sul posto di lavoro, aumenta lo stress. Secondo uno studio statunitense gli impiegati che lavorano in ufficio e che hanno a che fare ogni giorno con la posta elettronica sarebbero più stressati rispetto ad altri lavoratori che non ricevono così tante mail. Infatti, a differenza a di quanto accadeva in passato, ora, qualsiasi comunicazione, anche la più banale, o addirittura tra colleghi dello stesso ufficio, avviene quasi esclusivamente tramite posta elettronica che sia sul computer o sul cellulare. In questo modo si creano una serie di interruzioni e stati d’ansia che provocano dei problemi di stress agli impiegati. Va bene che ci troviamo in un’era in cui la tecnologia la fa da padrona però sarebbe meglio non esagerare per non mettere a rischio la salute.

    Lo studio statunitense

    lo studio statunitenseLa ricezione di molte mail come possibile causa di stress è stato il risultato di uno studio statunitense, che è stato presentato il 7 maggio all’Association for Computing Machinery Computer-Human Interaction Conference di Austin in Texas, e condotto da un gruppo di ricercatori dell’Università della California a Irvine guidati dalla dottoressa Gloria Mark, co-autrice della ricerca. Gli studiosi hanno coinvolto dei volontari, sia uomini che donne, impiegati civili presso l’esercito statunitense nel Natick Soldier Systems Center di Boston. Questi ultimi sono stati monitorati, durante le ore d’ufficio, mediante dei dispositivi, cardiofrequenzimentri collegati a loro, in modo tale da analizzare e verificare sia il comportamento sia il battito cardiaco davanti al computer.

    Grazie a questi esami i ricercatori hanno verificato che gli impiegati che avevano sempre una posta elettronica attiva, con una ricezione continua di mail, aveva cambiato “finestra” sul computer almeno 37 volte in un’ora, con un livello di concentrazione molto più basso, con uno stato d’ansia elevato, e sempre in allerta. Chi, invece, non riceveva così tante mail durante il lavoro, o comunque aveva disattivato la posta elettronica per 5 giorni, è risultato più tranquillo, senza interruzioni, con una frequenza cardiaca più normale, con una maggiore concentrazione ed efficienza.

    Senza mail quali sono le risposte positive

    senza mail risposte positiveDisattivare la posta elettronica per qualche giorno, staccarsi dalle mail per un po’, insomma prendersi una vera e propria vacanza dai messaggi quotidiani, aiuterebbe la persona sia da un punto psicologico che lavorativo. Infatti, meno mail significano maggiore attenzione, concentrazione, tranquillità, e meno stress e agitazione. Sia la mente che il fisico, secondo gli esperti statunitensi, troverebbero giovamento da un distacco, almeno parziale, dalle mail. È bene migliorarsi da un punto di vista tecnologico ma senza esagerare: il nostro corpo per mantenersi in salute ed essere efficiente ha bisogno anche di tranquillità e di calma. Gli impiegati saranno meno “multitasking” (ossia non fare troppe cose contemporaneamente ed avere la mente impegnata su vari campi) ma almeno non si avrà un livello elevato di stress e vi sarà un aumento della produttività lavorativa e dell’attenzione.

    592

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN LavoroStress
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI