Respiro: presto nuovo farmaco contro la Bpco

Respiro: presto nuovo farmaco contro la Bpco

Il ladro del respiro potrebbe trovare presto un nuovo nemico sul suo cammino: nei prossimi mesi arriverà anche in Italia un farmaco innovativo, in compresse per trattare la Bpco

da in Farmaci, Malattie, News Salute, BPCO
Ultimo aggiornamento:

    Nuovo farmaco contro la Bpco

    Sono circa 4 milioni gli italiani che ne soffrono e 20 mila quelli che per colpa sua perdono la vita ogni anno: si tratta della Bpco, la broncopneumopatia cronica ostruttiva, una patologia grave che colpisce l’apparato respiratorio e finisce per togliere il respiro. Per combattere questa grava malattia, definita come una vera e propria ladra del respiro, arriverà presto in Italia un nuovo alleato, un farmaco specifico in compresse.

    Una malattia debilitante, che rischia di avere effetti devastanti sulla vita delle persone colpite, influendo negativamente sul sonno, sull’attività lavorativa, sulla vita sociale e sentimentale: quando anche salire qualche scalino o vestirsi diventa un’impresa, le difficoltà che si incontrano nel rapportarsi agli altri o nello svolgere le azioni quotidiane è facilmente intuibile.

    Un nemico davvero complesso da affrontare e difficile da battere, la Bpco, ma la novità farmaceutica, in arrivo nel Bel Paese entro la prossima primavera 2011 e sarà rimborsato dal Ssn, potrebbe essere un’arma davvero contro la patologia. Secondo gli studi e le sperimentazioni condotte, il nuovo farmaco, utilizzato nella terapia di mantenimento, sarebbe in grado di ridurre in modo considerevole, circa di un quinto, le riacutizzazioni del disturbo.

    E’ stato proprio questo farmaco, alleato del respiro, autorizzato nell’Unione Europea e recentemente lanciato in Germania, una delle novità protagoniste della 20esima edizione del Congresso annuale della Società europea di medicina respiratoria, Ers, tenutosi nei giorni scorsi a Barcellona.

    Tra i fattori di rischio più pericolosi, quando si tratta di Bpco, ci sono sicuramente il vizio del fumo e l’inquinamento, ma non sono da sottovalutare anche l’esposizione a sostanze inquinanti e l’alimentazione.

    351

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciMalattieNews SaluteBPCO
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI