NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Raffreddore, sintomi e prevenzione, consigli utili

Raffreddore, sintomi e prevenzione, consigli utili

Il raffreddore è uno dei nemici più insidiosi di questo periodo autunnale: per trattarlo in tempo, è importante riconoscerne i sintomi e puntare sulla prevenzione

da in In Evidenza, Malattie, Prevenzione, Raffreddore, Virus
Ultimo aggiornamento:

    Raffreddore i sintomi e la prevenzione

    Il freddo è davvero arrivato, le temperature sono in “discesa libera”, le giornate si accorciano e l’autunno scivola lentamente, quanto inesorabilmente, verso l’inverno, con un bel bagaglio di disturbi e sintomi influenzali difficili da sopportare. Il raffreddore è il nemico numero uno di questo periodo, ma, per riconoscerlo in tempo, puntando sulla prevenzione, meglio imparare a coglierne i sintomi sul nascere.

    Il raffreddore, quell’odioso disturbo influenzale corredato da starnuti e naso chiuso, non è altro che il risultato, decisamente indesiderato, dell’infiammazione della mucosa nasale, favorita da una serie di fattori climatici, come le temperatura rigide, ma causata principalmente da un virus, contratto attraverso le vie respiratorie.

    Sono proprio loro, i microrganismi più temuti e temibili, i virus, che, viaggiando nell’aria, arrivano anche dritti all’obiettivo, la mucosa del naso e delle vie respiratorie, provocando l’infiammazione responsabile del raffreddore.

    Quando il virus colpisce, i sintomi del raffreddore, i segnali inequivocabili della sua presenza sono facilmente visibili e riconoscibili: gli occhi sono rossi e lucidi, il naso diventa rosso, gonfio e dolorante, gli starnuti sono frequenti, caratterizzati da ipersecrezione, la respirazione è difficoltosa e si fa largo la fastidiosa sensazione di naso chiuso, l’ostruzione nasale che altera anche il tono di voce.

    Molto spesso, il raffreddore è preceduto da mal di gola, causato dall’aggressione “imprevista” dei virus, ed è corredato da altri disturbi, come febbre e mal di testa.

    Ai primi accenni di malessere, meglio scegliere i farmaci di automedicazione più indicati, concedersi una buona dose di riposo e scegliere tra i numerosi rimedi naturali disponibili, come l’echinacea o il timo.

    355

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN In EvidenzaMalattiePrevenzioneRaffreddoreVirus
    PIÙ POPOLARI