Raffreddore: no grazie

Raffreddore: no grazie

Per rimediare, evitare o curare un raffreddore o un semplice raffreddamento non serve molto spesso ricorrere a medicamenti tradizionali a forte impatto, ma sono sufficienti rimedi naturali che si rifanno all'omeopatia, all'erboristica o alla tecnica ayurvedica

da in Benessere, Malattie, Medicine non Convenzionali, Raffreddore, Vitamina C
Ultimo aggiornamento:

    Ayurveda

    Tra i mali di stagione la spunta in questo periodo il raffreddore: comincia in sordina, qualche starnuto, poi un colpo di tosse, la sensazione di avere qualche linea di febbre e poi giù, si comincia a stare male, tossire e soffirsi il naso. Eppure lo avete notato, qualcuno il raffreddore non ce l’ha mai, sta sempre bene, almeno così pare e non avete ai capito perché voi vi ammalate sempre.

    Senza chiedervi troppe cose senza trovare risposta potete pensare che esistono molte tecniche utili per prevenire i mali di stagione. Il primo passo per liberarvi per sempre delle malattie dell’apparato respiratorio è quello di proteggervi e di rafforzare il vostro sistema immunitario.

    I virus che portano al raffreddore sono circa 250, dei quali la maggior parte è trasportata direttamente in forma di goccioline nell’aria o di goccioline sulle superfici degli oggetti di uso collettivo. Il telefonino, la tastiera del computer, il bagno pubblico, il sapone, tutto può potenzialmente entrare in contatto con il virus e essere veicolo di contagio, ma più di ogni altra cosa è lo starnuto altrui, con contatto diretto aereo.

    Per rinforzare il sistema immunitario può essere utile l’Aurveda, che consiglia, prima di ogni altro trattamento, di procedere con la pulizia delle narici da fare con il metodo Jala Netti.

    Pulire l’interno delle narici mattina e sera con acqua tiepida e sale serve per pulire il naso e renderlo pronto a bloccare con i suoi peli puliti ogni impurità di passaggio.

    Il vostro sistema fisico di bloccaggio delle microparticelle contaminate sarà doppiamente efficiente, e non è poco, ricordatevi che il vostro naso funzion esattamente con il principio del tappeto domestico: più è pulito e più trattiene lo sporco.

    Per difendersi da batteri e virus vanno benissimo gli oli essenziali: alcuni possono avere azione antisettica, altri decongestionante, possono essere usati in forma vaporosa o suffumigata, con diffusore o per via epidermica.

    Con le vaporizzazioni degli oli essenziali nel momento del presunto contagio, usando un prodotto che vi confeziona anche l’erborista, adatto al raffreddamento, potrete ottenere ottimi risultati in termini di guarigione.

    Eucalipto, pino, melaleuca, limone, non sono solo consigliati perché piacevoli e di stagione, ma specialmente in quanto molto efficaci nel ridurre i casi di malattia, quando sono usati nella maniera corretta. Per i casi più avanzati della malattia, a contagio avvnuto, i metodi naturali consentono di curarsi con Vitamina C, Zinco, Olivello spinoso, Uncaria o rimedi omeopatici di varia natura.

    Foto da Flickr

    499

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereMalattieMedicine non ConvenzionaliRaffreddoreVitamina C
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI