Quali sono i fattori di rischio ambientali legati al diabete?

Quali sono i fattori di rischio ambientali legati al diabete?

I ricercatori dell'Università di Stanford hanno messo in evidenza che per l’insorgenza del diabete non esistono soltanto fattori genetici di predisposizione familiare, ma anche fattori di rischio ambientali

da in Diabete, Malattie, Obesità, Primo Piano, Ricerca Medica, Vitamina E
Ultimo aggiornamento:

    origine genetica diabete

    Di solito si postula un’origine genetica del diabete, nel senso che esiste una predisposizione di carattere familiare, che aumenta il rischio di incorrere in questa patologia. Una ricerca condotta dai ricercatori dell’Università di Stanford rivela tuttavia che ci possono essere dei fattori di rischio che possono essere rapportati all’ambiente e alla abitudini di vita.

    Uno di questi fattori che gli studiosi hanno rintracciato è l’esposizione a determinati pesticidi, che accrescono il rischio di diabete con una percentuale pari al 70%. Ad essere maggiormente imputati sono i cosiddetti bifenili policlorurati e il gamma-tocoferolo, una particolare forma di vitamina E, che si può trovare nella frutta, nella verdura e nel latte. Naturalmente gli esperti hanno chiarito che non esiste una vera e propria correlazione diretta tra queste sostanze e il diabete, ma occorre ancora chiarire il meccanismo con cui questi fattori interagiscono.

    Ciò che è certo è che per la comparsa del diabete non contano soltanto i geni, ma anche l’ambiente fa la sua parte. Da questo punto di vista anche l’obesità ha un ruolo da non trascurare sia per il diabete di tipo uno che per quello di tipo due.

    Si sa infatti che il grasso in eccesso aumenta la resistenza dei muscoli e del fegato all’azione dell’insulina. D’altronde i dati clinici confermano come il sovrappeso sia un fattore determinante per l’insorgenza di casi di diabete, soprattutto tra i bambini e gli adolescenti.

    Altre ipotesi che restano da verificare per l’insorgenza della malattia sono l’elevato peso dei neonati alla nascita e l’età delle madri, che, specialmente nel nostro Paese, è in continuo aumento.

    Immagine tratta da: newnotizie.it

    346

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN DiabeteMalattieObesitàPrimo PianoRicerca MedicaVitamina E
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI