Punture insetti: regole di prevenzione

Punture insetti: regole di prevenzione

D’estate, gli ospiti più sgradevoli e indesiderati sono sicuramente loro, gli insetti e le punture che rischiano di lasciare come ricordo del loro passaggio: ecco qualche consiglio di prevenzione

da in In Evidenza, Insetti, Prevenzione
Ultimo aggiornamento:

    prevenzione delle punture di insetti

    Temperature “africane”, caldo, afa e umidità, che, nelle ultime settimane, stanno raggiungendo livelli record davvero difficili da sopportare: il quadro della situazione di questa estate si completa con altri possibili ospiti indesiderati, gli insetti. Protagonisti, decisamente poco apprezzati, della giornate, ma, soprattutto, delle serate estive, gli insetti, zanzare, api, vespe & co. in testa, possono essere tenuti a debita distanza, mettendo in pratica le “mosse” di prevenzione giuste. Che si tratti di insetticidi, essenze chimiche o naturali dal potere “scaccia insetti”, creme o abiti pensati allo scopo, tutti i mezzi sono ammessi, quando la lotta estiva da vincere è contro gli ospiti ronzanti meno desiderati della stagione.

    Tra gli alleati più infallibili, i primi della lista, ci sono i prodotti insetticida, a base di sostanze in grado di tenere a debita distanza gli insetti estivi, evitando che colpiscano. In commercio, ne esistono numerose varianti, dalle formulazioni più tradizionali, in spray, nebulizzatori, creme, gel, a quelle più innovative, come i bracciali o le collane scaccia insetti. Le sostanze dal potere insetticida, nelle versioni e composizioni più sofisticate, a lunga durata, sono in grado di agire sul sistema nervoso degli insetti, di paralizzarli ed eliminarli dall’ambiente. Bracciali e collane, solitamente in materiale plastico, acquistabili in farmacia, una volta indossati, garantiscono un rilascio graduale della sostanza che disturba l’insetto o di onde sonore che lo disorientano e, di conseguenza, una buona efficacia per alcune settimane.


    I prodotti insetticida possono essere vaporizzati nell’ambiente, attraverso spray, diffusori o dissuasori pensati su misura per gli insetti (candele, piastrine, zampironi) oppure “spalmati” direttamente sulla pelle, per assicurarsi una sorta di scudo protettivo contro punture, prurito, pomfi e fastidiosi arrossamenti.

    Oltre ai prodotti chimici e naturali, insetticidi e repellenti, la difesa dalle punture degli insetti, per essere davvero vincente, deve comprendere anche alcune cautele, alcune regole di vita, come indossare gli abiti chiari, che coprono le gambe e le braccia, preferibilmente di tessuti naturali, freschi, che favoriscono la traspirazione e prevengono l’eccessiva sudorazione. Meglio evitare i profumi, i deodoranti o i prodotti cosmetici dall’aroma troppo forte, che rischiano di attirare curiosità e “pungiglioni” degli insetti, così come lo sport nelle ore più bollenti della giornata, perché anche la sudorazione eccessiva funge da irresistibile richiamo per zanzare, api & co.

    482

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN In EvidenzaInsettiPrevenzione
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI