Punture di zanzare: rimedi naturali e della nonna

Punture di zanzare: rimedi naturali e della nonna
da in Pelle, Prurito, Rimedi naturali, zanzare
Ultimo aggiornamento:

    punture di zanzare rimedi naturali

    Contro le punture di zanzare esistono molti rimedi naturali e della nonna che converrebbe provare soprattutto per contrastare la fastidiosa sensazione di prurito. Dopo una puntura di zanzara, infatti, la nostra pelle appare irritata e abbiamo la necessità di rimediare per alleviare il rossore e l’irresistibile voglia di grattarsi. A nostra disposizione ci sono molte soluzioni contro gli effetti lasciati da questi insetti che ci colpiscono in maniera particolare in estate. Andiamo più a fondo, per vedere quali sono tutti questi rimedi, a cui possiamo fare ricorso.

    Sfruttiamo le proprietà antibatteriche del miele, che sono ideali, per contrastare l’irritazione della cute dopo la puntura di zanzara. Strofiniamone un po’ sull’area colpita. Possiamo utilizzarlo da solo oppure mescolato ad un cucchiaino di bicarbonato.

    Il limone può riuscire ad alleviare il gonfiore e il prurito. Va utilizzato il succo, ma può essere impiegata anche la scorza del frutto in questione. Quest’ultimo, per mezzo delle sue proprietà astringenti, rende tutto meno fastidioso e disinfetta la piccola ferita che si è aperta sulla pelle. Se utilizziamo la scorza, spremiamola un po’ con le mani e poi applichiamola sulla cute. La buccia dovrebbe intensificare l’effetto benefico.

    Ottime sono le proprietà contro il prurito anche del gel di aloe vera. Esso disinfetta la ferita e ne facilita la guarigione. Agisce in maniera ideale anche contro l’infiammazione provocata dalle punture di zanzare.

    Passiamo una fettina di cipolla sulla parte della pelle colpita dalla puntura. E’ davvero un ottimo rimedio per alleviare il prurito, perché la cipolla ha proprietà antinfiammatorie eccezionali. Lasciamola applicata per circa 5 minuti e poi laviamo ed asciughiamo per bene la cute.

    Sciogliamo 2 cucchiaini di bicarbonato in poca acqua. Mescoliamo, per ricavarne una cremina da spalmare. Applichiamola sulla zona della pelle infiammata e in poco tempo svaniscono sia l’irritazione che il prurito.

    Anche uno spicchio d’aglio strofinato sulla puntura di insetto riesce ad alleviare il gonfiore e il prurito, svolgendo un’azione lenitiva.

    L’olio di Neem è utilizzato a scopo antinfiammatorio e antibatterico. In caso di puntura di zanzara, applichiamone qualche goccia sulla pelle e massaggiamo con un movimento circolare.

    Il sale ottimale per agire contro le punture di zanzare è quello rosa dell’Himalaya. Possiamo provare anche con quello che di consueto usiamo in cucina. Va mescolato con un po’ d’acqua, per ricavarne una cremina, da spalmare sulla zona irritata.

    Gli oli essenziali più adatti per agire contro il prurito provocato dalle punture di zanzara sono quello di rosmarino, quello di lavanda e quello di cedro. Basta applicarne poche gocce sulla pelle e in poco tempo sentiremo il sollievo dal prurito.

    Fra i rimedi della nonna da utilizzare contro l’irritazione provocata dalle punture di zanzare, c’è anche il dentifricio. Applichiamone un po’ sul gonfiore e lasciamolo solidificare per circa 10 minuti. Rimuoviamolo dolcemente e poi procediamo a risciacquare.

    Proviamo a passare sulla parte di pelle irritata un cubetto di ghiaccio avvolto in un fazzoletto. Proveremo una sensazione di fresco, che allevia immediatamente il prurito.

    704

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN PellePruritoRimedi naturalizanzare
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI