Psoriasi del cuoio capelluto: sintomi, cure e rimedi naturali

La psoriasi del cuoio capelluto è un disturbo della pelle che colpisce oltre il 50% degli italiani. Le cause che la provocano sono diverse e, tutt'ora, non è stata trovata una cura definitiva a questo fastidioso problema. Ma con i giusti rimedi naturali e cure farmacologiche ed un'alimentazione corretta, si possono limitare i sintomi e conviverci serenamente.

da , il

    Psoriasi del cuoio capelluto: quali sono i sintomi, a quali cure e a quali rimedi naturali bisogna ricorrere?

    La psoriasi è una patologia cronica della cute e non è da considerarsi una malattia contagiosa. Al giorno d’oggi, nel nostro Paese oltre il 50% della popolazione soffre di questo disturbo che colpisce il cuoio capelluto. Tutt’ora non è ancora stata trovata una cura definitiva per questa malattia, ma con le giuste cure si può contenere il problema e le sue manifestazioni.

    Che cos’è?

    La psoriasi del cuoio capelluto viene spesso confusa con la dermatite seborroica, un’altra patologia che ha sintomi simili ma che non è una forma di psoriasi.

    La psoriasi del cuoio capelluto, si manifesta con chiazze arrossate sulla cute, ricoperte da strati di pelle squamata. A differenza della dermatite seborroica, la psoriasi ai primi stadi non si presenta su tutta la cute della testa, ma solo in alcuni punti non uniformi.

    Nei casi più gravi, le squame della psoriasi del cuoio capelluto si intensificano coprendo gran parte del capo, e in questi casi viene chiamata “psoriasi a calotta”.

    Le cause che scatenano la psoriasi del cuoio capelluto sono svariate, ma esistono diverse terapie naturali e farmacologiche per curare la psoriasi.

    I sintomi

    I primi sintomi che caratterizzano la psoriasi del cuoio capelluto sono:

    • comparsa di chiazze rosse ricoperte di squame sulla cute
    • prurito insistente alla testa
    • sensazione di dolore alla cute

    Come detto in precedenza, nei casi più gravi la psoriasi può dilagare coprendo interamente il cuoio capelluto e provocare un forte prurito accompagnato da dolore della cute.

    Le cause

    Diverse sono le cause scatenanti della psoriasi del cuoio capelluto. Tra le principali, troviamo:

    • malfunzionamento del sistema immunitario
    • fattore genetico ereditario
    • assunzione di farmaci a base di litio
    • cambiamenti climatici
    • infezioni al cuoio capelluto
    • alimentazione scorretta e intolleranze alimentari
    • eccessiva esposizione ai raggi UV
    • traumi
    • fattori psicologici e stress psico-fisico
    • abuso di fumo e alcol

    Non bisogna dimenticare che ogni soggetto ha una storia personale, e per accertarsi delle cause che hanno scatenato la psoriasi, bisogna affidarsi ad un medico specialista che effettuerà una diagnosi accurata.

    Cure naturali

    Potete alleviare i sintomi della psoriasi del cuoio capelluto con rimedi naturali e e terapie farmacologiche abbinandole ad una dieta accurata.

    Per curare la psoriasi del cuoio capelluto si può fare affidamento a diversi rimedi naturali o comunque non farmacologici. Tra quelli più efficaci, possiamo trovare:

    • shampoo antiforfora: uno shampoo antiforfora e di buona qualità, può sicuramente limitare la formazione delle squame e il dilagare della psoriasi. Consigliamo di acquistare uno shampoo specifico per la psoriasi in farmacia, dove sicuramente troverete quello più adatto alle vostre esigenze.
    • soluzione di calomelano: il calomelano è un minerale che si è rivelato molto utile nel il trattamento della psoriasi. Lo potete trovare in farmacia sotto forma di unguento, bisogna massaggiarlo sulle zone colpite per almeno 2 volte al giorno.
    • olio essenziale di origano: l’olio essenziale di origano è un ottimo antisettico naturale, e vi aiuterà a ridurre gli effetti della psoriasi del cuoio capelluto. Basterà applicare poche gocce sulla parte interessata e frizionare delicatamente finchè le squame non scompariranno.
    • burro di karitè: il burro di karitè è un altro elemento naturale che può aiutare a lenire i sintomi della psoriasi. Ogni sera, prima di coricarsi, bisogna fare degli impacchi con il burro di karitè e tenerli per tutta la notte.
    • olio di cocco: fare dei massaggi con l’olio di cocco, aiuterà a stimolare la funzione del sistema immunitario che combatterà la formazione della psoriasi.
    • aceto di mele: il forte potere alcalino dell’aceto, allevia i sintomi della psoriasi e ne previene lo sviluppo. Si può preparare una lozione contro la psoriasi del cuoio capelluto diluendo mezza tazza di aceto di mele con un litro di acqua. Frizionate la cute con questa soluzione per due volte al giorno. L’aceto di mele è un ottimo “rimedio della nonna” contro la psoriasi del cuoio capelluto.

    Cure farmacologiche

    Essendo la psoriasi una malattia ancora poco conosciuta nel campo medico, esistono in commercio diversi tipi di farmaci in grado di “mettere in pausa” la psoriasi del cuoio capelluto ma non curarla del tutto.

    Mai dimenticare che ogni singolo caso di psoriasi è diverso dagli altri, per questo è bene avere una diagnosi precisa della propria patologia prima di intraprendere un percorso farmacologico.

    In alcuni casi, i farmaci contro la psoriasi possono avere delle controindicazioni e degli effetti collaterali anche molto gravi, quindi fatevi consigliare accuratamente.

    • Creme, pomate e unguenti: l’utilizzo di creme, pomate e unguenti contro la psoriasi del cuoio capelluto è particolarmente consigliato per contrastare la secchezza della pelle che provoca la desquamazione. Tra i prodotti efficaci per la psoriasi del cuoio capelluto possiamo trovare creme, pomate e unguenti a base di, paraffina, dimenticone, catrame, ittiolo, glicerina.
    • vitamina D: la vitamina D è fondamentale per ridurre gli effetti dannosi della psoriasi del cuoio capelluto. Raccomandiamo la massima attenzione nell’utilizzo di prodotti a base di vitamina D e i suoi derivati, che, pur essendo molto efficaci, possono risultare irritanti per la pelle.
    • vitamina A: anche i prodotti a base di vitamina A e i suoi derivati risultano essere molto efficaci nella lotta contro la psoriasi. Le creme a base di vitamina A si applicano direttamente sulla zona interessata, facendo attenzione in quanto sono leggermente irritanti.
    • catrame: il catrame viene particolarmente utilizzato per la cura della psoriasi del cuoio capelluto, in quanto rallenta il processo di formazione della psoriasi e disinfiamma la zona colpita. Purtroppo ha un odore molto forte che si sprigiona a contatto con la pelle.
    • farmaci a base di corticosteroidi: i farmaci a base di corticosteroidi per la cura della psoriasi sono ad applicazione topica. In commercio se ne trovano di svariati, sarà il vostro medico curante a consigliarvi il più adatto per la vostra situazione.
    • aciso salicilico: l’acido salicilico è particolarmente consigliato per le forme aggressive di psoriasi del cuoio capelluto. Questo farmaco agisce sulla parte interessata sottoforma di liquido, lozione o crema. Bisogna applicare il prodotto sulla zona colpita da psoriasi e lasciare agire per almeno un’ora.
    • farmaci biologici e immunosoppressori: l’impego di farmaci biologici e di immunosoppressori è consigliato in caso di forma aggressiva di psoriasi del cuoio capelluto, in quanto hanno delle controindicazioni e degli effetti collaterali piuttosto importanti. Prima di affrontare questo percorso, vi consigliamo di consultare uno specialista in dermatologia.

    Alimentazione

    Per ridurre gli effetti della psoriasi del cuoio capelluto, bisogna affidarsi ad uno schema alimentare ben preciso. Qui sotto vi riportiamo alcuni suggerimenti di un’alimentazione corretta per contrastare gli effetti della psoriasi:

    • preferire gli alimenti di origine biologica
    • consumare la frutta fresca con la buccia, in quanto ricca di fibre
    • consumare legumi freschi e cereali integrali
    • scegliere alimenti particolarmente ricchi di Omega3 e integrarli con un olio di semi di lino oppure un olio di pesce
    • eliminare gli alimenti che contengono la farina bianca e sostituirli con la farina integrale
    • consumare alimenti con fermenti lattici vivi come lo yogurt o il kefir
    • ridurre il consumo di carne ed evitare i grassi di origine animale
    • bere molta acqua, preferibilmente con qualche spicchio di limone

    La psoriasi del cuoio capelluto nei bambini

    La psoriasi del cuoio capelluto è una malattia che colpisce anche i bambini di tutte le età.

    Si manifesta esattamente come negli adulti, cioè con la desquamazione della cute, forte prurito e dolore e, anche in questo caso, ci sono delle terapie specifiche per attenuarne i sintomi.

    Anche per i bambini, la psoriasi del cuoio capelluto può essere causata da stress psico-fisico, cattiva alimentazione o intossicazione farmacologica.

    Potete ridurre i sintomi della psoriasi con i rimedi naturali sopra elencati, in quanto la pelle dei bambini è più delicata di quella degli adulti.

    In ogni caso, vi consigliamo di consultare il pediatra per le cure più adatte al vostro bambino.

    Psoriasi del cuoio capelluto e perdita dei capelli

    La psoriasi del cuoio capelluto è un’infiammazione che colpisce la cute.

    Nonostante sia una malattia da non sotto valutare e curare il prima possibile, la psoriasi del cuoio capelluto non trova una diretta correlazione con la perdita dei capelli o l’alopecia.

    Tuttavia, recetemente, si sono verificate alcune condizioni particolari dove il paziente affetto da psoriasi era soggetto alla perdita di capelli, per questo motivo la medicina definisce questi casi affetti da “alopecia psoriasica”.

    L’alopecia psoriasi con conseguente perdita di capelli, si può ricondurre al distacco delle squame psoriasiche oppure allo sfregamento del cuoio capelluto dovuto all’applicazione continua di prodotti topici per limitare i sintomi della psoriasi, come creme e lozioni.

    Le cure farmacologiche specifiche per la psoriasi favoriscono la ricrescita naturale del capello, che va di pari passo con il regredire della malattia.

    Se la perdita dei capelli è piuttosto massiva, la causa è sicuramente da ricondurre allo stress psico-fisico che la psoriasi provoca nel paziente.

    In casi rarissimi, l’alopecia psoriasica è da attribuire all’assunzione dei farmaci anti-psoriasici.

    Foto Ayurvedic India, Blondinrikard Fröberg, Joseph Tame, thefuturistics