Psicoterapia: rende più felici dei soldi

Psicoterapia: rende più felici dei soldi

Un recente studio è riuscito a dimostrare che la psicoterapia è in grado di rendere più felici dei soldi: un monito per chi vuole conquistare il benessere personale

da in Ansia, Primo Piano, Psicologia, Psicoterapia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    psicoterapia

    Gli effetti della psicoterapia sono piuttosto noti. Nel trattamento dei disturbi depressivi o di quelli di ansia una buona terapia è in gradi di potenziare in maniera efficace l’azione di eventuali farmaci che il medico decide di somministrare al paziente. Ma quanto conta il trattamento terapeutico nell’infondere un senso di felicità agli individui?

    A giudicare da quanto è emerso da una ricerca dell’Università di Warwick conta molto. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista “Health Economics, Policy and Law” e ha messo in luce che la psicoterapia è in grado di rendere più felici persino di un aumento di stipendio o di una vincita alla lotteria.

    I soldi in pratica non fanno la felicità. E non è solo un detto tradizionale a dirlo, ma è un principio dimostrato scientificamente attraverso l’analisi delle condizioni di benessere psicologico che ha interessato numerose persone che sono state oggetto di studio da parte dei ricercatori. E se il denaro non è tutto quello che vuole per essere felici, la psicoterapia invece si.

    La sua efficacia sarebbe 32 volte superiore rispetto ad una ricompensa monetaria.

    Una rivelazione che per certi versi può apparire sorprendente, ma che in realtà rappresenta l’occasione giusta per riflettere sull’importanza attribuita nella nostra società al benessere psicologico.

    Quest’ultimo costituisce un elemento che non può essere trascurato, se si vuole diventare capaci di assegnare un adeguato valore a tutte quelle condizioni che contribuiscono a farci stare bene con noi stessi e con gli altri. E in questa direzione si deve andare se si vuole conquistare la serenità tanto desiderata da tutti.

    Immagine tratta da: psicoterapiadigrupporoma.it

    327

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN AnsiaPrimo PianoPsicologiaPsicoterapiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI