Psicologia: la bellezza spinge a fare attenzione al carattere

Psicologia: la bellezza spinge a fare attenzione al carattere

Una ricerca psicologica ha scoperto che la bellezza spinge a fare attenzione al carattere

da in Estetica e Trattamenti, Mente, Primo Piano, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    psicologia bellezza carattere

    In tema di psicologia è stato scoperto che la bellezza spinge a fare attenzione al carattere. Lo hanno messo in evidenza gli studiosi della University of British Columbia di Vancouver, che hanno condotto uno studio specifico sull’argomento, coinvolgendo 75 volontari. Si è visto che un aspetto fisico attraente induceva i soggetti ad interessarsi maggiormente all’interlocutore.

    In sostanza la bellezza rappresenta il punto di partenza per instaurare un rapporto che mira a scoprire in maniera più precisa la personalità di una persona che ci interessa e che vogliamo conoscere meglio. In particolare dovrebbero tenere presente tutto ciò coloro che credono di poter puntare tutto esclusivamente sul proprio carattere per conquistare un’altra persona. Chi non ha un aspetto molto attraente non deve certo scoraggiarsi, ma forse dovrebbe prendere in considerazione l’ipotesi di migliorare qualcosa.


    La bellezza è soggettiva, ma alcuni studi hanno dimostrato che si possono adottare specifiche strategie per sembrare più affascinanti, a questo proposito possiamo ricordare come in tema di psicologia la testa inclinata fa apparire più belli. I volontari che hanno partecipato allo studio si sono mostrati più interessati alle persone più attraenti, ma che spesso non corrispondevano allo stesso giudizio degli altri. In sostanza ciascuno interpreta la bellezza fisica secondo criteri di valutazione personali.

    Allo stesso tempo la ricerca in questione dà torto a coloro che, essendo molto belli, lamento spesso il fatto di essere giudicati soltanto dalle apparenze. Bellezza e avvenenza non sono le sole armi della seduzione, ma senz’altro aiutano a far scoprire i lati migliori di sé anche a livello interiore.

    323

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Estetica e TrattamentiMentePrimo PianoPsicologiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI