Psicologia: il tradimento estivo è donna e ha 50 anni

Psicologia: il tradimento estivo è donna e ha 50 anni

Mariti, compagni, fidanzati attenti: d'estate aumenta il rischio di "corna", perché, stando agli esperti, in questo periodo, già di per sè facile al tradimento, le donne, soprattutto le cinquantenni, tradiscono più facilmente

da in Benessere, In Evidenza, Psicologia, Feromoni
Ultimo aggiornamento:

    Donne tradiscono d’estate

    “Agosto, moglie mia non ti conosco” diceva un vecchio proverbio dai molti significati, non ultimo quello del tradimento maschile fatto proprio “quando la moglie era in vacanza”, per ricordare anche una vecchia pellicola cinematografica. Eppure oggi qualcosa sta cambiando, perché sotto il solleone chi si “dimentica” del partner per concedersi nuove avventure è sempre più la donna, soprattutto quella che ha già spento circa 50 candeline.

    A sostenerlo è Elena Sorrento, psicologa, psicoterapeuta e sessuologa: “Mariti spesso troppo distanti sia fisicamente sia psicologicamente, il bisogno di sentirsi sempre attraenti, di suscitare interesse, di avere conferme su se stesse e recuperare l’autostima minacciata dall’età in una società che non concede segni di cedimento: il tutto è sempre più incalzante per le nostre cinquantenni”.

    L’estate, poi, sembra proprio favorire il tradimento: maggiore tempo a disposizione per predersi cura di sé ma anche più opportunità di incontri durante i quali sfoggiare le proprie armi di seduzione. C’è anche più luce, che influisce positivamente sul tono dell’umore. “Da non trascurare poi il ruolo dei feromoni, sostanze chimiche naturali che produce il nostro organismo e che enfatizzano il sex appeal. Quell’alchimia olfattiva che accende inconsapevolmente la passione, soprattutto quando la pelle è più scoperta e più facilmente percepibile ai sensi, come in estate. L’ormone principalmente imputato nel tradimento femminile è l’estradiolo ribattezzato ‘Marilyn Monroe’. Elevati livelli di quest’ormone rendono le donne più attraenti e seducenti.” spiega la psicoterapeuta.

    Attenzione però, niente scuse, il tradimento non può essere ridotto a una semplice pulsione fisica: “E’ sempre una libera scelta e quando un partner rompe il vincolo di fedeltà, i motivi spesso sono molto più profondi come la delusione e la solitudine” ricorda la Sorrento. E così c’è un vero e proprio “campionario” di corna al femminile: “C’è la traditrice seriale, che porta avanti storie parallele; la compulsiva, per la quale ogni occasione è buona; c’è poi quella occasionale che ogni volta pensa che non avrà altre occasioni e ogni tanto ci casca” avverte la psicologa. Mariti, attenti quindi!

    422

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereIn EvidenzaPsicologiaFeromoni
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI