Psicologia: Facebook, rischioso per chi ha scarsa autostima

Psicologia: Facebook, rischioso per chi ha scarsa autostima

Facebook è un social network che rischia di fare male alle persone dotate di scarsa autostima: gli insicuri possono ricevere “feedback” indesiderati

da in Giovani, News Salute, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    Facebook, pericoloso se c'è scarsa autostima

    Il social network più famoso del mondo virtuale, che conta milioni di iscritti, fan e frequentatori abituali, potrebbe avere qualche controindicazione non prevista: facebook nasconde rischi da non sottovalutare per le persone dotate di scarsa autostima. Da occasione per socializzare e allargare il proprio giro di amicizie, facebook, per i navigatori della rete con una bassa autostima, potrebbe diventare la piazza virtuale dove “farsi terra bruciata”, a suon di messaggi negativi e pessimisti.

    Le persone con scarsa stima di se stesse possono rischiare di utilizzare la piattaforma del social network per sfogare le proprie frustrazioni. A suon di messaggi negativi, pubblicati su facebook, si rischia di allontanare amici veri e virtuali, diventando pesanti e insopportabili, senza nemmeno rendersene conto.

    “Pensavamo che Facebook potesse essere un posto fantastico per le persone, uno spazio per rafforzare le relazioni. Anche perché chi soffre di scarsa autostima spesso è a disagio nelle relazioni faccia a faccia” ha osservato una delle autrici dello studio, che, però, si è dovuta ricredere.

    Le ricercatrici hanno intervistato alcuni giovani sul social network, evidenziando la tendenza dei ragazzi con poca autostima a giudicare facebook sia come un occasione per fare amicizia, per relazionarsi con altre persone, sia come una zona di sicurezza, al riparo da disagi e imbarazzi legati alle classiche situazioni sociali.

    Monitorando il loro utilizzo di “fb”, gli status pubblicati, le reazioni degli amici e i commenti, è emerso che i giovani con meno autostima scivolano spesso nel pessimismo e nella negatività anche on line, riscuotendo meno successo e minori consensi tra i contatti. I coetanei più sicuri e positivi, al contrario, fanno il pieno di commenti e apprezzamenti, di reazioni da parte degli amici.

    349

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN GiovaniNews SalutePsicologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI