Psicologia e intimità: i farmaci servono?

Psicologia e intimità: i farmaci servono?
da in Farmaci, Psicologia, Salute Donna
Ultimo aggiornamento:
    Psicologia e intimità: i farmaci servono?

    Quando si parla di psicologia applicata alla sessualita’ si dimentica di aggiungere che il piu’ delle volte essa e’ accompagnata dall’uso smodato di farmaci curativi. Se n’e’ occupato un convegno che si e’ tenuto nel 2007, all’interno del quale e’ stata discussa per la prima volta in assoluto la necessita’ di maturare un concetto che porti alla medicina di genere, ovvero la necessita’ di dividere la ricerca medica in ricerca al maschile e ricerca al femminile.

    Il motivo che e’ alla base di questa discussione e’ insito nel differente approccio che uomini e donne hanno nei confronti dei medicinali e nei confronti dell’uso dei medicinali.

    Un dato per tutti: le donne, specialmente quelle italiane, durante la menopausa usano un numero smodato di farmaci che vanno dalle medicine tradizionali alle cure ormonali, portando sulle proprie spalle un passato vissuto nella stessa direzione, cioe’ con un esagerato consumo di medicinali pro-capite.

    Partendo da questi dati il convegno si e’ posto l’obiettivo di capire come mai ci sono queste differenze tra i generi nell’approccio alla cura, e da che cosa sono originate. Chiari i risultati, di matrice psicologica: le donne si amano meno degli uomini fin da giovani, sacrificano le loro necessita’ e il loro tempo e poi devono tamponare con il prodotto farmaceutico; non resta che una unica soluzione allora per invertire la rotta: cambiare lo stile di vita della donna.

    La puberta’ e la gravidanza non devono piu’ essere vissute come un momento difficile o come una malattia, ma interpretate come un normale momento della vita, da qui un rifiuto deciso alle cure eccessive, specialmente laddove si possono evitare o sostituire con terapie alternative.

    Statisticamente sono sempre le donne a usare piu’ medicinali e i medicinali che usano sono testati su entrambi i sessi, ma studiati principalmente sugli uomini.

    In base a quale certezza scientifica le donne possono essere sicure che i farmaci che usano siano sempre adatti alle loro necessita’?

    Nella logica scientifica i fattori che possono portare a una alterazione dei dati a disposizione sono ad esempio il fatto che le donne usano anche farmaci anticoncezionali, ormonali, e soffrono piu’ spesso di malattie reumatiche, dovendo usare quindi molti farmaci antinfiammatori, hanno una maggiore aspettativa di vita e curano di piu’ i propri sintomi, ma di fatto risultano essere le maggiori consumatrici di medicine.

    Una scienza che sperimenti in maniera differenziata sui sessi non esiste, anche se dall’altra parte invece esiste una sensibilita’ completamente differente tra i due sessi, nel concepire il farmaco: si puo’ quasi dire che nella donna sia insito il concetto di cura, mentre nell’uomo no.

    A questo scopo si puo’ cominciare a parlare di scienza sperimentale di genere, cioe’ un luogo dove sia solo uno dei due sessi alla volta e in queso caso la donna, ad essere studiato. Dal 1993, quindi da ben poco tempo, si e’ ricominciato a parlare di sperimentazione sulle donne, riprendendo coscienza della diversita’ tra i sessi in fatto di necessita’ farmaceutiche.
    Qui si inserisce pero’ il problema dei farmaci per il sesso e da gravidanza, che non possono essere somministrati alle donne gia’ incinte, per via del rischio di danneggiare il feto, motivo per cui non potendo sperimentare, non sara’ possibile proporre un farmaco che realmente e’ testato clinicamente. In questo senso quindi una sperimentazione di genere finirebbe per costare di piu’.

    Non esistono nemmeno degli esperti che siano attualmente in grado di parlare di ricerca di genere al femminile in campo medico e non vi e’ nemmeno una particolare richiesta di settore che faccia pensare a un reale interesse nello sviluppare questo potenziale.

    Fonte: Il paese delle donne

    665

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciPsicologiaSalute Donna
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI