Psicologia: collezionare oggetti può provocare ossessione

Psicologia: collezionare oggetti può provocare ossessione

Uno studio dell’Università di Granada fa notare che collezionare oggetti può portare all’ossessione

da in Benessere, Comportamento, Dipendenze, Primo Piano, Psicologia, Salute mentale
Ultimo aggiornamento:

    psicologia collezionare oggetti ossessione

    In termini di psicologia è stato dimostrato che l’abitudine di collezionare oggetti può determinare una vera e propria ossessione, che rientra fra i disturbi psicologici che mettono a rischio il nostro benessere mentale. A parlare dell’argomento è Francisca Lòpez Torrecillas, esperta di dipendenze del Dipartimento per la valutazione e la terapia dei disturbi della personalità dell’Università di Granada.

    Collezionare oggetti si configurerebbe come una sorta di dipendenza, come la dipendenza da internet per gli adolescenti che mette in crisi i genitori. L’esperta punta il dito anche contro le campagne di marketing, che inducono all’acquisto settimanale di dispense, libri o oggettini vari. Il risultato in molti casi può essere una dipendenza da shopping.


    E se è in aumento la dipendenza da aggiornamento tecnologico, anche l’interesse eccessivo per gli acquisti può essere sintomo di una patologia. Lo shopping compulsivo rientra fra i disturbi comportamentali. Gli esperti chiariscono che il collezionismo è apportatore di benefici, se resta un hobby. Se diventa il centro dei pensieri in persone fragili, con bassa autostima e difficoltà nelle relazioni sociali, può trasformarsi in uno sfogo liberatorio, tipico dei tratti ossessivo-compulsivi.

    263

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenessereComportamentoDipendenzePrimo PianoPsicologiaSalute mentale
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI