Psicologia e cuore: bambini a scuola a piedi contro lo stress

Psicologia e cuore: bambini a scuola a piedi contro lo stress

Genitori, attenzione, portare i piccoli a scuola a piedi potrebbe essere la mossa giusta per tenere alla larga lo stress e mettere al riparo i loro piccolo cuoricini da future malattie cardiache

da in Bambini, Psicologia, Scuole, Stress
Ultimo aggiornamento:

    Bambini a scuola a piedi contro lo stress

    Bambini stressati fin da piccoli? Provate a portarli a scuola a piedi, questo semplice trucco potrebbe diminuire il carico di ansia e tensioni nei bambini. Non è un caso, forse, che in molte città del Bel Paese si sta diffondendo, negli ultimi anni, il Pedibus, una sorta di carovana “su due piedi” fatta di bimbi e genitori volontari, che sostituisce, per il tragitto casa-scuola il tradizionale scuolabus a motore.

    I piccoli che vanno a scuola a piedi dimostrano livelli inferiori di stress rispetto ai coetanei che arrivano all’appuntamento quotidiano con l’istruzione con l’auto, almeno stando ai risultati di un recente studio statunitense, condotto da un gruppo di ricercatori dell’University of Buffalo.

    Nella ricerca a stelle e strisce, pubblicata sulla rivista Medicine&Science in Sports&Exercise, gli esperti sostengono che, in termini di prevenzione, una passeggiata quotidiana, per coprire la distanza da casa a scuola, di circa un chilometro, sia un vero toccasana non solo per il corpo, ma anche per la mente e il cuore dei piccoli scolari. Infatti, basterebbe questa sana abitudine mattutina a contenere i livelli di stress nei bambini, tenendo sotto controllo frequenza cardiaca e pressione arteriosa.

    “Il processo che porta alle malattie cardiovascolari inizia durante l’infanzia.

    Trovare il modo di fermarlo o rallentarlo potrebbe rappresentare un importante vantaggio per la salute” ha spiegato uno dei ricercatori autori dello studio. Lo stress non ha solo risvolti psicologici, infatti, anche il sistema cardiovascolare dei piccoli, sottoposti a forti tensioni o ansie, potrebbe risentirne.

    “L’attività fisica ha un effetto protettivo sullo sviluppo delle malattie cardiovascolari perchè riduce la reattività allo stress” ha concluso lo scienziato.

    358

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BambiniPsicologiaScuoleStress
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI