Psicologia: angoscia scatenata dalla fine della serie tv preferita

Psicologia: angoscia scatenata dalla fine della serie tv preferita

Un recente studio ha messo in evidenza che, quando finisce la propria serie tv preferita, si prova un livello di angoscia molto simile a quello determinato dalla fine di una storia d’amore

da in Mente, Primo Piano, Psicologia, Ricerca Medica
Ultimo aggiornamento:

    psicologia angoscia serie tv

    In psicologia si è compreso che l’angoscia scatenata dalla fine della propria serie tv preferita è molto simile a quel senso di vuoto interiore e di smarrimento che subentrano in seguito alla fine di un amore. Spesso si riscontrano sintomi molto simili a quelli che caratterizzano uno stato depressivo. È quanto hanno scoperto alcuni ricercatori dell’Ohio State University.

    Si tratta di un effetto tipico delle serie tv, le quali si è visto già, per mezzo di ricerche precedenti, che sono in grado di scatenare reazioni differenti. Si è scoperto ad esempio che anche l’ipocondria può essere favorita dalle serie tv a tema ospedaliero. D’altro canto è pur vero che non mancano gli effetti apprezzabili determinati dalle serie televisive.

    È stato infatti dimostrato che la fiction può educare alla salute.

    Che cosa succede nella nostra mente, quando si conclude la serie tv che abbiamo seguito per tanto tempo? Magari si tratta anche di una delle fiction mediche, che propongono amori in corsia. Si prova sofferenza, che non dipende dal genere di telefilm seguito, ma piuttosto dal motivo per cui lo si segue e dalle relazioni psicologiche che si instaurano con i personaggi televisivi. A questo proposito Emily-Moyer Gusi, la studiosa che ha guidato la ricerca, ha spiegato:

    Ci sono alcuni aspetti dei rapporti con i personaggi televisivi che possono essere paragonati ai rapporti reali, ma l’intensità è, in genere, ridotta.

    Di solito infatti il senso di angoscia che si prova si distingue da quello legato a situazioni reali proprio per il livello di intensità. Molto interessante è anche ciò che è emerso dallo studio per ciò che concerne il modo di impiegare il tempo non più occupato dalla visione della tv. In alcuni casi ci si dedica alla navigazione su internet, in altri si trascorre più tempo in famiglia o con gli amici.

    376

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN MentePrimo PianoPsicologiaRicerca Medica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI