Psicofarmaci: doping alla maturita’ anche in Italia

Psicofarmaci: doping alla maturita’ anche in Italia

Gli psicofarmaci usati dai giovani per superare le prove della vita, a partire dalla maturita', sono in aumento anche in Italia

da in Farmaci, Giovani, Medicine non Convenzionali, Psicofarmaci, Psicologia
Ultimo aggiornamento:

    Pillole

    Accade anche in Italia, poco tempo fa il fenomeno era stato ricollegato ai College e alla tendenza degli strudenti dei paesi d’oltremare, fortemente motivati dalle scuole a numero chiuso, dove il test di ammissione conta piu’ del voto di laurea, che eccoci a fare i conti con la realta’ locale, quella italiana, una realta’ che solo apparentemente e’ scevra dalla contaminazione di arrivismo e di primatismo per forza.

    La notizia e’ stata accertata scendendo in campo: i giovani in Italia, per superare in maniera brillante il diploma, gli esami e la laurea, fanno uso di psicofarmaci che aiutano a stimolare il cervello, ampliare le capacita’ della memoria e rendere la mente piu’ produttiva.

    A lanciare l’allarme per quanto accaduto e’ stato il Forum di Prevenzione di Bolzano, secondo il quale in Alto Adige il 20% edi maturandi circa ha frequentato le aule della maturita’ sotto effetto di farmaci, per migliorare il rendimento e le prestazioni durante gli esami di fine corso.
    Il problema non e’ solo etico, ma medico, il motivo per cui i ragazzi prendono i farmaci e’ nella maggior parte dei casi non esattamente compatibile con l’effetto degli stessi, i ragazzi sono spesso convinti che questi farmaci possano fare bene, mentre in realta’ non e’ cosi’, e gli effetti dei farmaci possono anche essere contrari alle aspettative dei ragazzi.

    A pronunciarsi il Direttore del settore di farmacologia dell’Istituto Mario Negri di Milano, che prontamente smentisce tutte le false credenze dei giovani, nella speranza di frenare un fenomeno che oramai ha preso piede anche nel nostro paese.

    Diventa pericolosa la mentalita’ secondo cui i giovani si sentono sicuri solo se prendono delle pillole, in quel momento si rischia davvero di anticipare i tempi in cui le persone diventano dipendenti dagli psicofarmaci: troppa facilita’ nell’impiego di farmaci per il sistema nervoso, calmanti, eccitanti, stimolanti, antidepressivi, taurina, da parte degli adulti cresce dei giovani troppo poco accorti nel trattare i farmaci.

    396

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN FarmaciGiovaniMedicine non ConvenzionaliPsicofarmaciPsicologia
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI