Prurito al glande: possibili cause e rimedi

Prurito al glande: possibili cause e rimedi

Il prurito al glande può avere diverse cause, dalle malattie della pelle alle infezioni

da in Prurito, Salute Uomini
Ultimo aggiornamento:

    prurito al glande possibili cause rimedi

    Prurito al glande: quali le possibili cause e i rimedi? Questo fastidioso problema interessa spesso la sommità del pene, che appunto prende il nome di glande e che, negli uomini non circoncisi, è ricoperta da una striscia di pelle chiamata prepuzio. Il disturbo può essere causato da infezioni, che danno luogo a delle infiammazioni. In questi casi, comunque, è sbagliata la diagnosi fai da te, ma è sempre meglio rivolgersi al medico di fiducia, anche per trovare la cura più adatta.

    Le cause

    Per comprendere le cause del prurito al glande, il medico si basa anche sull’esame del pene, verificando se ci sono altri sintomi associati, come rossore, macchie rosse o puntini rossi. Soltanto in questo modo si può capire qual è la vera causa del prurito maschile. Tante volte è un problema di igiene. Bisognerebbe, infatti, ricordarsi di pulire il pene in modo corretto. Si potrebbe trattare anche di punture di insetti, di reazioni allergiche, che a volte si manifestano anche nei confronti di farmaci.

    Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta ai prodotti per l’igiene intima, che possono causare irritazioni. Inoltre il prurito al pene può essere determinato dall’uso di indumenti stretti, sia pantaloni che elementi di biancheria intima. Alla base del problema ci possono essere malattie della pelle, come psoriasi, eczema, infezioni da funghi, candida o herpes genitale. Si potrebbe trattare anche di scabbia o di pidocchi del pube.

    Questi ultimi tendono a svilupparsi nell’inguine, sulle cosce e sullo scroto.

    I rimedi

    I rimedi per il prurito al glande devono essere considerati e applicati in base alla causa del problema. Le punture di insetti possono essere trattate con quelle soluzioni che vengono utilizzate anche per le altre parti del corpo. Le malattie della pelle e le infezioni verranno curate con una terapia specifica, a seconda della natura del disturbo. I pidocchi pubici possono essere debellati con l’aiuto di pomate. Se si tratta, invece, di infezioni da lieviti, di solito viene usata una crema antimicotica, che si deve applicare 2 o 3 volte al giorno per 10 giorni. In questi casi è utile anche una terapia antimicotica somministrata per via orale.

    Se il tutto è causato da un’infezione batterica, ci sono a disposizione creme antibiotiche e antibiotici orali. Contro il prurito intimo esterno si possono adottare rimedi naturali e farmacologici, ma essi devono essere accompagnati da un’attenzione particolare all’igiene intima, che deve basarsi su prodotti non irritanti e sulla pulizia corretta dei genitali, specialmente dopo i rapporti sessuali. In questo modo si può badare anche alla prevenzione del prurito intimo.

    543

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN PruritoSalute Uomini
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI