Protesi seno: divieto ufficiale per le minorenni

Protesi seno: divieto ufficiale per le minorenni

E' ufficiale: in Italia è vietato sottoporsi a interventi estetici di mastoplastica additiva al seno prima di aver compiuto 18 anni

da in Chirurgia estetica, Estetica e Trattamenti, In Evidenza, Salute Donna, Sanità, mastoplastica
Ultimo aggiornamento:

    Protesi per il seno vietate alle minorenni

    Quindicenni o diciassettenni con troppa fretta di crescere e soprattutto di vedere aumentare in volume il proprio décolleté dovranno mettersi finalmente l’animo in pace. Per loro niente possibilità di mastoplastica, cioè di intervento di aumento del seno con protesi, prima della maggiore età, se la finalità è puramente estetica.

    Il consiglio dei Ministri ha, infatti, approvato definitivamente il disegno di legge che vieta l’impianto di protesi al seno alle minorenni: “Con il Ddl abbiamo voluto tutelare in particolare le minorenni che si avvicinano troppo presto alla chirurgia estetica, in un’età in cui il fisico non ha ancora completato lo sviluppo” ha dichiarato in una nota il sottosegretario alla Salute Francesca Martini.

    Il disegno di legge non si limita al divieto di mastoplastica per le under 18 ma istituisce anche i registri nazionali e regionali per le protesi mammarie. Fino ad oggi, infatti, non era possibile sapere quante protesi mammarie fossero state impiantate, in quali donne, di che tipo. Con il registro, invece, sarà possibile “tracciare” le differenti tipologie di protesi e tener conto anche dei risultati a lungo termine nelle donne operate.

    “Vogliamo tutelare tutti coloro che si sottopongono a questo tipo di intervento chirurgico sia sotto il profilo della qualità dei materiali utilizzati che dell’appropriatezza degli atti medici. Sicuramente i dati che saranno disponibili grazie ai Registri ci daranno informazioni utili per predisporre Linee guida sull’utilizzo delle tecniche diagnostiche più efficaci e sicure per le donne che hanno effettuato questo tipo di intervento” ha specificato il Ministro della Salute Ferruccio Fazio.

    Il disegno di legge, infine, rappresenta il primo passo per una maggior tutela nell’ambito della chirurgia plastica ed estetica: è stato istituito, infatti, un tavolo tecnico che affronterà le problematiche legate a tutto il settore.

    378

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Chirurgia esteticaEstetica e TrattamentiIn EvidenzaSalute DonnaSanitàmastoplastica
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI