Proprietà e benefici del corniolo

Il corniolo vanta diverse proprietà e benefici per l'organismo

da , il

    Corniolo

    Il corniolo vanta diverse proprietà e benefici per l’organismo. Questa pianta – appartenente alla famiglia delle Cornacee – fiorisce nel periodo che va da marzo ad aprile e i suoi frutti sono utilizzati – fra le altre cose – anche per la preparazione di succhi di frutta e marmellate, ma non solo: sono, infatti, diverse le proprietà terapeutiche del corniolo, che non riguardano il solo frutto della pianta. Il corniolo cresce in boschi e foreste, soprattutto nei luoghi a clima temperato. Della corteccia – così come dei suoi frutti, del resto – fanno parte diverse sostanze benefiche: sostanze tanniniche, mucillagini, zuccheri e acido malico, tra le altre. Siete curiosi di saperne di più in merito? Ecco alcune delle proprietà benefiche che caratterizzano questa preziosa pianta dalle origini asiatiche, rinomata per le sue proprietà fitoterapiche.

    Proprietà e benefici

    Il corniolo vanta proprietà astringenti, per merito di una sostanza in esso contenuta e chiamata “tannino”: è, dunque, indicato per chi soffre di diarrea – che è possibile prevenire - dissenteria e problemi intestinali, in quanto è in grado di ripristinare il naturale equilibrio dell’intestino. Nello specifico, a essere astringenti sono sia i frutti che la corteccia, che possono essere consumati tramite infuso da bere durante l’arco della giornata. Come prepararlo? Basta mettere in infusione 5 grammi di bacche per ogni tazza di acqua da fare bollire per alcuni minuti. Questa pianta aiuta, inoltre, a combattere la febbre: per l’esattezza, si tratta degli estratti della corteccia di corniolo, che possono essere utilizzati per curare gli stati febbrili. Il rimedio naturale consiste nella preparazione di un decotto – se ne possono bere tre tazze al giorno – a base di acqua da far bollire per 10 minuti con 2 grammi di corteccia essiccata e da lasciare riposare fino a raffreddamento, prima di filtrare bene e bere. Il frutto del corniolo contiene, poi, molti sali minerali come il sodio, il calcio, il potassio, il ferro e il manganese.

    Consigli

    Bisogna distinguere, poi, tra i vari tipi di corniolo: la corteccia del corniolo giamaicano, ad esempio, vanta diverse proprietà curative; mentre quella del corniolo americano è considerata molto velenosa. Infine, è sempre bene ricordare che è meglio contattare il proprio medico curante prima di assumere il corniolo, in special modo se associato all’assunzione di altri farmaci: le piante sono, infatti, ricche di principi attivi, ma è possibile che abbiano delle controindicazioni e possano portare a degli effetti collaterali sconosciuti.