Problemi alla vista: prevenire con la perimetria

Problemi alla vista: prevenire con la perimetria

Prevenire anche in oculistica, è importantissimo

da in Analisi Mediche, Benessere, Occhi, Prevenzione, Test, Vista, Oculistica
Ultimo aggiornamento:

    Perimetria

    Gli occhi, sono uno dei nostri organi di senso più importanti. La vista per gli uomini è indispensabile per la quotidianità, dall’azione più importante a quella più futile. Proprio per questo motivo occorre preservare il più possibile i nostri occhi. Come? Grazie alla prevenzione. Sentiamo parlare spesso di prevenzione, ma il più delle volte non facciamo caso all’importanza di questa parola. Fare prevenzione aiuta ognuno di noi a evitare o a migliorare una condizione patologica sgradevole.

    Per quanto riguarda gli occhi, esiste una tecnica per prevenire disturbi e, purtroppo malattie, che prende il nome di perimetria. Che cos’è? E’ un esame del campo visivo: un test oculistico che permette di valutare l’ampiezza dello spazio visivo percepito. Questo tipo di test viene utilizzato per diagnosticare eventuali alterazioni o deficit del campo visivo (definito come difetto campimetrico) causate da patologie, purtroppo, molto comuni, come il glaucoma, il diabete e malattie della retina. La perimetria, olte che in oculistica viene utilizzata anche in neurologia, dato che permette di identificare problemi alle vie ottiche retro-bulbari e alla corteccia visiva, causati da patologie ischemiche, tumorali, traumatiche e neurologiche.

    Il test non è invasivo, quindi non doloroso e fastidioso, praticato su chiunque.

    Il macchinario utilizzato si chiama campimetro, ed è costituito da una cupola con uno sfondo bianco sul quale viene proiettato uno stimolo luminoso di varia intensità. Il paziente deve azionare un pulsante ogni qual volta percepisce lo stimolo. L’esame viene effettuato per un occhio alla volta; quindi inizialmente il paziente dovrà coprirsi un occhio, fissare un punto centrale davanti a sè, e segnalare il momento in cui percepisce lo stimolo. Dopo di che si passa all’altro occhio. Alla fine dell’esame, che dura, in totale circa 20 minuti, un grafico istantaneo analizzerà eventuali punti o aree di restringimento del campo visivo.

    355

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Analisi MedicheBenessereOcchiPrevenzioneTestVistaOculistica
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI