NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Prezzemolo: proprietà, benefici e controindicazioni

Prezzemolo: proprietà, benefici e controindicazioni

Il prezzemolo vanta proprietà, benefici e controindicazioni differenti

da in Mangiar Sano
Ultimo aggiornamento:

    Prezzemolo

    Il prezzemolo vanta proprietà, benefici e controindicazioni differenti. Questa preziosa erba aromatica è ampiamente utilizzata nella cucina mediterranea per dare maggior gusto e sapore ai piatti, ma – oltre a questo aspetto positivo – il prezzemolo apporta notevoli proprietà benefiche alla salute del nostro organismo. Il Petroselium Crispum – nome scientifico della pianta – appartiene alla famiglia delle Apiaceae e contiene vitamine, sali minerali, fibre, proteine e carboidrati. Scopriamo di più in merito a questa incredibile erba aromatica.

    Il prezzemolo è possibile utilizzarlo in moltissime pietanze: basti pensare al famoso modo di dire “essere come il prezzemolo”, dovuto al fatto che questa erba aromatica la si può trovare dappertutto ed è ampiamente utilizzata in molte preparazioni culinarie. Come detto in precedenza, il prezzemolo contiene sali minerali – come fosforo, rame, calcio e zolfo – vitamine – sopratutto, la A, la C e la K – fibre, proteine e carboidrati e vanta delle proprietà ipotensive, diuretiche, lassative e curative. Povero di ferro, il prezzemolo è, però, un alimento il cui consumo è consigliato ugualmente nei casi di anemia: il motivo sta nella presenza di vitamina C – dai numerosi benefici - che favorisce l’assorbimento del ferro nell’intestino. Le proprietà terapeutiche di questa erba aromatica sono conosciute sin dai tempi più antichi: il prezzemolo veniva, infatti, utilizzato come rimedio naturale per la cura di diversi disturbi.

    La radice del Petroselium Crispum ha delle proprietà diuretiche per merito dell’alto contenuto di potassio – ottimo, quindi, anche in caso di carenza di quest’ultimo - e di una sostanza chiamata “aposide”, che favoriscono la diuresi: questa particolarità lo rende, ad esempio, un ottimo alleato in caso di coliche renali, ritenzione idrica e per combattere la cellulite. Le sue foglie possono, invece, essere triturate e utilizzate per la pelle, in caso di punture di api e vespe e contusioni. I semi del prezzemolo aiutano, invece, la digestione, calmano la tosse e migliorano la circolazione sanguigna. Il prezzemolo è, inoltre, indicato nel periodo mestruale: è capace di alleviare i dolori tipici del ciclo ed è un valido aiuto in presenza di dismenorrea.

    Il prezzemolo può, però, avere delle controindicazioni. Occorre prestare attenzione e moderarne il consumo durante la gravidanza, in quanto potrebbe aumentare il rischio di aborto: si parla, soprattutto, del decotto di foglie, semi o radici e non delle foglie tritate. Infine, ha effetti collaterali anche in casi di edemi e infiammazioni renali dovuti a problemi cardiaci o renali.

    556

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Mangiar Sano
    PIÙ POPOLARI