NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Previsioni del tempo: causano psicosi e compulsività

Previsioni del tempo: causano psicosi e compulsività

Le previsioni del tempo causano paure e ansie in chi le guarda, ecco allora che per vivere serenamente la giornata, a meno che non si necessiti veramente di conoscere il clima con precisione, può non essere un male non seguire le previsioni del tempo

da in Benessere, Psicologia, Psicosi
Ultimo aggiornamento:

    Nubifragio

    Caldo, freddo, pioggia, neve, sole, ce ne sono per tutti i gusti di previsioni del tempo, in ogni stagione e in ogni zona prevale un genere di clima e da lì dipendono parecchie scelte della gente, che non è tutta meteopatica, ma inconsciamente sensibile in certe situazioni potrebbe essere.

    A spiegare che non si tratta più ormai di una questione nervosa, ma si tratta di un vero e proprio problema psicologico, che va a colpire i cittadini dalle metropoli ai villaggi, che temono le previsioni del tempo, le guardano e da lì decidono che cosa fare e come comportarsi nei giorni a venire.

    Sempre più la gente, di fronte alla previsione di una situazione metereologica disastrosa, decide di sacrificare il giorno e di dedicarsi a mansioni che non interferiscano con il clima, come se non avesse mai piovuto, nevicato, tirato vento, prima dell’esistenza dei vari meteo-sat che trasmettono notizie in ogni angolo, dai giornali al web.

    Rimandare le uscite, i viaggi, le serate, anche solo perché pioverà è diventata una strana consuetudine, che rivela come delle previsioni possano abbattere anche la persona più determinata. Rischiare di rovinare la giornata o di non divertirsi abbastanza non rientra nella logica di chi vuole uscire, dunque se esiste questa possibilità non si esce. Ecco perché l’allarme meteo, lanciato in momenti cruciali, riesce a rovinare anche le migliori intenzioni.

    A spiegare come la gente sia diventata debole e dipendente dalle opinioni altrui è la psicologa Vinciguerra, che a Roma, in occasione di un seminario, ha spiegato come sia gravemente dannoso essere “bombardati da previsioni e allarmi metereologici”, quando sarebbe molto meglio seguire solo un indirizzo di massima e attendere la giornata come viene, se non ci sono reali necessità per conoscere lo specifico andamento del clima.

    “Se le previsioni fossero tutte negative si uscirebbe di casa solo in estate” – ha concluso la psicoterapeuta.

    E così forse è per tante altre situazioni della vita, non solo per le previsioni del tempo.

    Fonte: AGI
    Foto: Google

    403

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN BenesserePsicologiaPsicosi
    PIÙ POPOLARI